Varese, 28 GEN – Il servizio di bike sharing è stato aperto anche agli under 18, dai 16 anni. Lo ha deciso la giunta.
“Abbiamo ricevuto richieste da diversi ragazzi e da genitori per l’utilizzo del bike sharing – ha spiegato l’assessore Stefano Clerici -: la normativa è stringente, abbiamo inserito una clausola nel regolamento. Siamo soddisfatti dell’interessamento dei giovani, anche per facilitare la diffusione del servizio come alternativa più ecologica e salutare per gli spostamenti. Nelle prossime settimane tra l’altro saranno attivate due nuove postazioni, una accanto alla biblioteca civica, l’altra nei pressi del tribunale in via dei Bersaglieri. Una novità in vista della bella stagione”.
Varese si accomuna così a molte città italiane che hanno già acconsentito l’uso ai minori (anche dai 14 anni) come Cuneo, Genova, Sondrio, Venezia, Siracusa: un modo alternativo di circolare, lasciando a casa motorini e ciclomotori. La fascia di età è quindi stata ampliata, dai 16 anni.
Chi fosse interessato può rivolgersi all’ufficio Gimme Bike, via e-mail all’indirizzo di posta elettronica gimme.bike@comune.varese.it.
I ragazzi devono aver conseguito il certificato di idoneità alla guida dei ciclomotori o, in alternativapossedere il certificato di copertura di assicurazione di responsabilità civile per danni conseguenti alla circolazione stradale.

Tutte le info sul servizio di bike sharing sul sito del Comune, a questo link
http://www.comune.varese.it/si4web/common/AmvSezione.do?MVSZ=308&MVPD=0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *