Valle d’Aosta, per mancanza di contratto di servizio tagli ai treni dal prossimo 2 marzo

Aosta, 21 FEB – Cambia, dal prossimo 2 marzo, l’orario ferroviario regionale della Valle d’Aosta.

La revisione dell’offerta oggi in vigore è imposta dalla perdurante assenza di un Contratto di Servizio per il 2014 e, quindi, di un contraente pubblico, Stato o Regione, che con tale Contratto definisca quantità e caratteristiche dei servizi e ne assicuri il relativo pagamento.

Trenitalia sarà quindi costretta a ridurre da 89 a 37 le corse previste nei giorni lavorativi, continuando tuttavia ad assicurare un livello di servizi che resterà superiore a quelli minimi essenziali.

Già in relazione al precedente Contratto di Servizio, siglato con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Trenitalia vanta crediti per servizi erogati negli anni 2011, 2012 e 2013 che assommano a oltre 70 milioni di euro (circa 23,5 milioni l’anno).

La decisione di ridurre in maniera importante l’offerta è stata annunciata con ampio anticipo da Trenitalia alla Regione dopo numerosi e infruttuosi incontri, e lettere di sollecito, con le varie Amministrazioni interessate (Regione, Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, Ministero dell’Economia e Finanze).

Le variazioni all’orario saranno rese note con locandine affisse nelle stazioni e attraverso i media del Gruppo FS Italiane.