Firenze, 4 APRL – 838 mila euro da distribuire agli studenti toscani per gli abbonamenti nei trasporti urbani ed extraurbani compresa l’assistenza specialistica per il trasporto degli studenti con disabilità . Li sta distribuendo alle 10 Province toscane la Giunta regionale.

La delibera, su proposta dell’assessore regionale all’Istruzione, è stata adottata nella seduta di lunedì scorso. In base a specifici indicatori (popolazione residente in età  scolare, distribuzione territoriale famiglie con reddito ISEE sino a 15 mila euro con figli in età  scolare, numero di studenti disabili), si va dai circa 206 mila euro per la Provincia di Firenze ai 49 mila per quella di Massa-Carrara. A loro volta le Province dovranno ripartire fra i Comuni le risorse e i Comuni dovranno individuare i soggetti idonei in base a determinati requisiti (fra cui l’ISEE del nucleo familiare di appartenenza dello studente non superiore a 15 mila euro).

Questi fondi, aggiuntivi rispetto a quelli già  impegnati con il “pacchetto scuola” per l’anno scolastico in corso, porteranno a importi, in favore degli studenti, variabili sia per ordine di scuola (secondaria di primo e secondaria di secondo grado) che per anno di corso che per presenza, o meno, di disabilità . Si va dai 150 ai 280 euro per studente e ogni Comune ha la facoltà  di aumentare o ridurre gli importi standard regionali sino a un massimo del 30%. Le graduatorie dei soggetti idonei dovranno essere trasmesse dai Comuni alle Province entro il prossimo 31 maggio.

Questo – in euro – il riparto, deliberato dalla Giunta regionale, fra le amministrazioni provinciali: Arezzo (78.742) – Firenze (205.912) – Grosseto (54.775) – Livorno (78.616) – Lucca (80.849) – Massa Carrara
(49.004) – Pisa (92.887) – Pistoia (77.454) – Prato (55.746) – Siena (64.300). Toscana (838.289)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *