Roma: approvata fusione Atac Patrimonio e Ogr. Prosegue miglioramento organizzazione

Roma, 18 SET – Il consiglio di Amministrazione di Atac, presieduto dall’ingegner Roberto Grappelli, ha approvato la delibera che stabilisce la fusione in Atac spa delle società interamente controllate Atac Patrimonio e Ogr, Officine grandi revisioni.

La decisione attua quanto statuito dalla delibera della Giunta capitolina numero 183 del 25 giugno 2014, che dava seguito alle finalità espresse dal decreto legge 6 marzo 2014 numero 16, relativo a misure volte a garantire la funzionalità dei servizi e il riequilibrio strutturale di bilancio di Roma Capitale, e che il CdA di Atac aveva immediatamente recepito approvando, lo stesso giorno, il piano di fusione delle due società controllate.

Con la decisione di ieri la fusione viene formalmente resa operativa.

In tal modo l’azienda prosegue il processo di miglioramento dell’organizzazione, al fine, fra gli altri, di rendere più funzionale ed efficiente la struttura aziendale, in coerenza con le linee guida dettate dall’amministrazione capitolina.

La successiva stipula dell’atto, che conclude l’iter di fusione, avverrà a valle delle relative operazioni di deposito e di iscrizione al Registro delle Imprese e, quindi, orientativamente entro la fine del mese di novembre 2014.