RFI: realizzazione terzo marciapiede nella stazione di Imola. Al via i lavori per il binario 4

Bologna, 20 GIU – Al via i lavori per la realizzazione di un nuovo marciapiede a servizio del binario 4 della stazione di Imola.
Il binario 4 – oggi utilizzato esclusivamente dai treni merci – potrà servire anche per il traffico viaggiatori, aumentando di fatto la potenzialità e migliorando l’accessibilità della stazione.
Per consentire l’operatività del cantiere sarà contestualmente modificato l’attuale assetto del binario 5.
Il nuovo marciapiede sarà alto 55 cm, secondo lo standard europeo previsto per i servizi ferroviari metropolitani, e attrezzato con percorsi tattili a terra per consentire a tutti i viaggiatori un accesso ai treni più agevole.
Scale fisse e un ascensore lo collegheranno con il sottopassaggio passante.
Sarà realizzata anche una nuova pensilina, con impianto di illuminazione a led e monitor informativi.
La fine di questa prima fase di interventi, che non comporterà modifiche alla circolazione dei treni, è prevista entro settembre.
A seguire RFI si occuperà del primo e secondo marciapiede a servizio rispettivamente dei binari uno e due/tre.
Anche questi interventi saranno accompagnati da attività di manutenzione straordinaria delle pensiline e rinnovo dell’illuminazione e si concluderanno entro la fine dell’anno.
Investimento complessivo 4,5 milioni di euro.
“La decisione di RFI di realizzare un nuovo marciapiede a servizio del binario 4 della stazione di Imola – sottolineano Roberto Visani, vice sindaco e assessore ai Lavori pubblici e Davide Tronconi, assessore all’Urbanistica – rappresenta un passo importante nel segno della ulteriore qualificazione e potenziamento della struttura e della sua capacità di dare risposta all’aumento del flusso dei passeggeri e in particolare dei pendolari. Siamo molto soddisfatti per questo intervento, che si aggiunge a quanto è stato realizzato negli anni scorsi da RFI per rendere sempre più moderna, fruibile e accessibile la nostra stazione, senza dimenticare il miglioramento estetico realizzato nel 2015 dagli artisti di strada nel sottopasso ferroviario nell’ambito della manifestazione Rest/Art finalizzata alla rigenerazione urbana della città”.
“Non da ultimo, questo processo di qualificazione della stazione va di pari passo con l’intervento di qualificazione urbana degli spazi esterni alla stazione stessa, portato avanti dall’Amministrazione comunale e da Area Blu lo scorso anno, con la pulizia delle aiuole esterne e la realizzazione del nuovo parcheggio video-sorvegliato per biciclette e motorini, intervento questo molto apprezzato dalla nostra cittadinanza” concludono gli assessori Visani e Tronconi.