OK BUS: il bilancio degli interventi di Start Romagna nei territori di Ravenna e Rimini

Ravenna, 3 LUG – Al termine della fase del progetto OK BUS che ha interessato i servizi di trasporto pubblico locale nei territori di Ravenna e Rimini nel periodo 16-28 giugno, si illustrano di seguito le principali risultanze.
Bacino di Ravenna
Nella seconda settimana di attività (23-28 giugno) su 5.691 passeggeri controllati (548 corse) sono state 157 le infrazioni rilevate, per una percentuale del 2,75% a fronte del 4,65% registrato nella prima settimana di intervento.
L’azione di controllo attuata da Start Romagna risulta pertanto efficace e di immediato impatto sui comportamenti dei passeggeri, che in maggior numero in questa seconda settimana hanno scelto di viaggiare in regola.
Mediamente nel periodo il tasso di evasione risulta del 3,72%, per un totale di 435 verbali elevati, a fronte di 11.669 passeggeri controllati (1.082 corse).
Bacino di Rimini
Nella seconda settimana di intervento (23-28 giugno) su un totale di 13.315 passeggeri controllati (759 corse) sono state 984 le infrazioni rilevate, per una percentuale del 7,39% a fronte del 6,71% registrato nella prima settimana di intervento.
Complessivamente nelle due settimane sono stati controllati 28.602 passeggeri (1656 corse) per un totale di 2011 infrazioni rilevate, con evasione media stimata del 7,03%.
Conclusa questa fase che ha visto coinvolti anche amministratori, quadri ed impiegati di Start Romagna, l’azione di contrasto all’evasione tariffaria proseguirà con gruppi selezionati e qualificati di addetti alle verifiche, che saranno a breve ulteriormente potenziati attraverso le selezioni interne in corso e gli specifici percorsi formativi. Saranno altresì impiegati verificatori in borghese che si qualificheranno alla clientela al momento della richiesta di esibizione dei titoli di viaggio.
Sono intanto in corso i rilievi sui diversi canali di vendita (biglietterie Start Romagna, rivendite autorizzate, emettitrici di terra e di bordo, personale viaggiante) per verificare l’impatto commerciale del progetto OK BUS, essendo l’obiettivo primario di Start Romagna quello di regolarizzare l’uso del servizio attraverso l’acquisto e la convalida del titolo di viaggio.