Musica nuova sui binari del Piemonte: arriva Jazz. Primi 5 treni in servizio sulla SFM 6 Torino-Asti

Torino, 18 LUG – Jazz, il nuovo convoglio di Trenitalia dedicato al trasporto regionale, è arrivato anche in Piemonte.

A presentare, oggi a Torino, uno dei 14 Jazz destinati a potenziare la flotta al servizio dei pendolari piemontesi sono stati l’AD di Ferrovie dello Stato Italiane Michele Mario Elia e l’AD di Trenitalia Vincenzo Soprano. Alla cerimonia erano presenti anche il Presidente della Regione Sergio Chiamparino, l’Assessore regionale ai Trasporti Francesco Balocco, il Presidente e AD di Alstom Ferroviaria, Pierre Louis Bertina e, per Trenitalia, il Direttore della Divisione Passeggeri Regionale Francesco Cioffi e il Direttore Piemonte Gregorio Pascal Laurent.

Quello mostrato oggi agli amministratori regionali e alla stampa è uno dei 70 Jazz che Trenitalia ha commissionato ad Alstom e che sta consegnando in questi mesi alle Regioni italiane che ne hanno richiesto l’acquisto con il Contratto di Servizio 2009-2014.

La commessa costituisce una tranche fondamentale di un ampio programma nazionale d’investimenti, dell’ammontare complessivo di 3 miliardi di euro, dedicato a potenziare a ammodernare la flotta regionale Trenitalia con l’acquisto di 200 nuovi treni e il rinnovo radicale di altri 235 convogli.

Per il Piemonte il programma prevede l’arrivo di 14 complessi elettrici, i primi 5 sono entrati in esercizio, in queste ultime settimane, sulla linea SFM 6 Torino – Asti. La consegna proseguirà, secondo i programmi previsti, e si completerà entro il prossimo ottobre.

Il Jazz è progettato e prodotto da Alstom in Italia nel centro di eccellenza di Savigliano (CN), con il supporto delle sedi di Sesto San Giovanni (MI) e Bologna. Nella storica sede piemontese circa 300 persone, tra produzione, ingegneria ed enti di supporto, sono impegnate nella realizzazione del nuovo treno regionale.