Anche Oristano partecipa alla Settimana europea della mobilità sostenibile

Oristano, 17 SET – C’è anche Oristano tra le 1800 città che fino al 22 Settembre aderiscono alla Settimana Europea della Mobilità Sostenibile promossa dalla Commissione Ue con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini sull’impatto dei trasporti sulla qualità dell’aria e incoraggiarli a usare mezzi alternativi all’auto privata.

Venerdì 19 settembre, nell’ambito delle iniziative programmate dal Comune di Oristano e da altri 16 comuni (Arborea, Baratili San Pietro, Cabras, Marrubiu, Nurachi, Palmas Arborea, Ollastra, Riola Sardo, Santa Giusta, San Vero Milis, Siamaggiore, Simaxis, Solarussa, Terralba, Zeddiani e Zerfaliu) con il Progetto “Mobilità Lenta Oristano ed Area Vasta”, per le vie della città si svolgerà una ciclo-passeggiata per promuovere la mobilità in bici.

La partenza è prevista da Piazza Roma alle 18, con raduno alle 17.30.
Il percorso, di 8 chilometri, si svilupperà lungo le piste ciclabili esistenti e sulle strade in cui potranno essere realizzati i nuovi percorsi dedicati.
La ciclo-passeggiata “Bici, fragola e limone”, organizzata in collaborazione con la Polizia Municipale, è aperta a tutti ed in particolare ai bambini e si concluderà con una degustazione gratuita di gelato ai partecipanti.

“Dopo l’evento di apertura dello scorso mese di Luglio, entriamo nel vivo delle attività con gli appuntamenti programmati nel territorio che fino alla fine dell’anno accompagneranno la progettazione del master plan ciclabile dell’area vasta di Oristano – spiegano il Sindaco Guido Tendas e l’Assessore alla mobilità Filippo Uras -. L’obiettivo finale è la definizione del progetto per un percorso ciclabile e pedonale di oltre 100 chilometri che costeggi il fiume Tirso attraversando 17 Comuni dell’area vasta intorno al capoluogo abbracciando una popolazione di 82 mila abitanti”.

Per l’edizione 2014 della Settimana europea della mobilità sostenibile l’Unione europea ha scelto lo slogan “Our streets, our choice” per diffondere consapevolezza sul legame tra le scelte di mobilità – e quindi il traffico motorizzato e l’inquinamento atmosferico delle città – e una migliore fruizione degli spazi urbani. Un’occasione per i Comuni, le istituzioni, le organizzazioni e le associazioni di tutta Europa per promuovere la diffusione della mobilità sostenibile e la qualità della vita, presentare proposte alternative e sostenibili per i cittadini e ottenere da loro un feedback utile.