Vicenza, mobilità sostenibile: per Comune comodato d’uso gratuito auto elettrica per fini istituzionali

Vicenza, 1 AGO – Il Comune di Vicenza ha ricevuto stamane, in comodato d’uso gratuito fino al 31 ottobre prossimo, un’auto elettrica CZero da utilizzare per fini istituzionali.
La consegna all’assessore alla progettazione e sostenibilità urbana Antonio Dalla Pozza è avvenuta nel cortile di palazzo Trissino ad opera della concessionaria Ram di Altavilla Vicentina, rappresentata dal direttore Luca De Toni e da Silvia Rebasti.
“È un’ulteriore esempio di alleanza tra l’amministrazione comunale e le aziende del territorio – ha commentato Dalla Pozza -. La concessionaria Ram ha infatti raccolto il nostro impegno riguardo a tutto ciò che migliora la qualità ambientale e ha proposto, con la formula del mutuo-aiuto, una sponsorizzazione di tre mesi attraverso la consegna di un veicolo elettrico al 100%”.
L’assessore ha quindi ricordato come i veicoli elettrici siano i benvenuti a Vicenza, grazie alla gratuità della sosta, già da due anni, su tutte le strisce blu, e alla possibilità di ricaricare l’auto gratis, con l’Aim Card, alla colonnina a disposizione nel parcheggio Fogazzaro.
“Siamo peraltro in attesa – ha aggiunto l’assessore a questo proposito – che la Regione sblocchi il finanziamento di 50 mila euro promesso un anno e mezzo fa alla nostra città, assieme a Treviso e Venezia, le uniche tre città del Veneto selezionate nel piano nazionale di infrastrutturazione elettrica. Con questo finanziamento, oltre alle due colonnine di ricarica che installeremo autonomamente, potremo installarne almeno altre tre o quattro, così da aumentare la dotazione infrastrutturale della città e promuovere quindi ulteriormente, fra residenti e turisti, un modo diverso di muoversi in città”.
Con un’autonomia di 120 chilometri (soggetta però ai servizi in uso e alle condizioni climatiche esterne), la Citroen CZero è ideale per l’utilizzo urbano; si ricarica in 8 ore con il ciclo lento, in 3 ore invece con il ciclo veloce per una ricarica fino all’80 per cento.
“Ci impegniamo ora a far circolare quest’auto il più possibile – ha concluso Dalla Pozza –, mettendola a disposizione degli uffici e degli amministratori, con particolare riferimento a messi e uscieri che hanno spesso necessità di piccoli spostamenti”.