Versciaco (BZ): attivata la nuova fermata dei treni. Pietra miliare per la mobilità transfrontaliera

Bolzano, 15 DIC – Dal treno direttamente sulla pista da sci:ora è possibile anche nell’area sciistica di Monte Elmo, dove ieri l’assessore provinciale alla mobilità Florian Mussner e la sua collega tirolese Ingrid Felipe hanno inaugurato la nuova fermata dei treni Versciaco-Elmo, una pietra miliare nella mobilità transfrontaliera.
Il 14 dicembre 2014 rappresenta un giorno importante nella storia della mobilità transfrontaliera: da un lato gli assessori altoatesino Florian Mussner e tirolese Ingrid Felipe hanno inaugurato ufficialmente la nuova fermata dei treni Versciaco-Elmo in Alta Pusteria, dall’altro è scattato l’orario ferroviario invernale che presenta la grossa novità del potenziamento dei collegamenti sulle tratte Bolzano-Innsbruck e Lienz-Fortezza. In collaborazione con le ferrovie austriache ÖBB sono infatti offerti due ulteriori treni giornalieri fra Bolzano e Innsbruck in entrambe le direzioni: al mattino (partenza da Bolzano alle 7.31 e da Innsbruck alle 6.22) e alla sera (partenza da Bolzano alle 20.31 e da Innsbruck alle 21.03). Inoltre viene introdotto il cadenzamento orario sulla tratta Lienz-Fortezza ad eccezione di un buco a mezzogiorno. “Questo ampliamento del trasporto è un esempio di come si concretizza la cooperazione nella nostra Euroregione, avvicinando ulteriormente due territori e le rispettive popolazioni”, ricorda Mussner.
Riguardo alla nuova fermata di Versciaco, Mussner ne ha sottolineato la valenza turistica: “Con la ferrovia ha avuto inizio lo sviluppo turistico, oggi questo mezzo di trasporto si conferma una carta anche per il futuro grazie al collegamento diretto con le piste da sci.” Lo scalo consente infatti ai viaggiatori scesi dal treno di raggiungere direttamente a piedi gli impianti di risalita che portano alle aree sciistiche di Monte Elmo/Croda Rossa e di Plan de Corones. La nuova fermata ferroviaria Versciaco-Elmo, realizzata da Strutture Trasporti Alto Adige (STA) è priva di barriere architettoniche e dotata di ascensore, sala d’attesa, toilette e biglietteria automatica. Diversi anche gli interventi infrastrtturali: è stato rifatto un tratto di 900 metri di binari, è stata spostata la vicina pista ciclabile, sono stati realizzati un sottopasso per la ciclabile e un nuovo marciapiedi.