Verona: presentato il veicolo elettrico ‘e-up!’ per l’avvio del car sharing in città

Verona, 30 GEN – E’ stata presentata questa mattina a Palazzo Barbieri una delle city car ‘e-up!’, nella versione a totale alimentazione elettrica, che farà parte della flotta dei 35 veicoli utilizzati dalla società ACI Global s.p.a. per l’avvio del servizio di car sharing nella città di Verona. Il veicolo è stato consegnato al Sindaco Flavio Tosi e agli assessori alla Mobilità Enrico Corsi e all’Ambiente Enrico Toffali da Ludovico Maggiore, amministratore delegato di ACI Global, società aggiudicataria in concessione esclusiva della realizzazione e gestione del servizio per 3 anni. Presenti il presidente ACI Verona Adriano Baso ed il direttore Aci Verona Riccardo Cuomo. Soddisfazione è stata espressa dal Sindaco Tosi, che ha sottolineato “l’importante risultato raggiunto con l’affidamento del servizio ad ACI Global, società del Gruppo ACI, che in tempi brevi, a partire da Verona, punta all’attivazione del car sharing su tutto il territorio nazionale”.
“Dopo la positiva esperienza del servizio di bike sharing, utilizzato oggi all’80 per cento da cittadini veronesi – ha spiegato l’assessore Corsi – entriamo nel vivo di un progetto molto importante per la mobilità cittadina che, entro la primavera, porterà all’avvio anche a Verona del servizio di car sharing. Il nuovo servizio, che sarà presentato alla cittadinanza a fine marzo in Gran Guardia, permetterà un ritiro e una consegna dell’auto senza vincoli di prenotazione della vettura nè del luogo di sosta, con possibilità di lasciare il veicolo in un punto diverso da quello di prelievo. Le prime auto offerte sono 35, delle quali 10 a totale alimentazione elettrica, tutte omologate per 4 persone”.
“Una soluzione di mobilità innovativa e sostenibile – ha spiegato Toffali – che, con la capillare attivazione su tutto il territorio cittadino, concorrerà alla diminuzione del traffico e del inquinamento all’interno del centro città”. A Verona il servizio partirà senza costi di abbonamento. Le tariffe non supereranno gli 0,39 euro al minuto, incluso carburante, che scendono a 0,05 euro al minuto quando l’auto è parcheggiata. Solo se un noleggio supera i 50 km di percorrenza, occorrerà pagare 0,1 euro per ogni km in eccesso. Si potrà prenotare con anticipo (via Web, Call Center o App dedicata) e aprire l’auto con lo smartphone (grazie alla App). Una card darà accesso al car sharing nelle varie città del circuito “ICS IoGuido”. L’apertura e la chiusura dei noli avverrà tramite un sistema di bordo, digitando un Pin, mentre il pagamento avverrà con addebito su carta di credito. Le auto saranno localizzabili tramite un sito internet, telefonicamente e con un’applicazione per smartphone. Con il servizio di car sharing sarà consentito l’accesso illimitato alla ZTL e sosta gratuita nei parcheggi a strisce blu ed in quelli destinati a residenti, dimoranti e ad attività alberghiere e extra alberghiere. Sono anche previsti oltre 40 stalli esclusivi, in 30 aree di parcheggio dedicate in centro, alla Stazione ed in altri luoghi ad alto traffico. In 4 di tali aree, situate in prossimità dei parcheggi “Centro”, “Cittadella”, “Stazione Porta Nuova” e “piazzale Stefani” e attrezzate con colonnine di ricarica, sarà possibile ritirare e riconsegnare l’auto elettriche. L’area entro la quale sarà possibile per gli utenti prelevare e restituire l’autovettura comprende la zona delle mura Magistrali – ZTL e centro storico, piazzale XXV Aprile, il piazzale antistante la stazione Porta Vescovo, la prima zona Borgo Trento fino all’Ospedale Maggiore, la prima zona di Borgo Venezia, l’area ex Gasometro-Cimitero monumentale, l’area antistante la Fiera, piazzale Scuro, l’area antistante l’aeroporto Valerio Catullo.