23 maggio 2019

Verona: Giunta comunale approva aumento ticket ingresso bus turistici. Da 40 a 55 euro

pullman turistici verona

Verona, 3 SET – La Giunta comunale, su proposta dell’assessore al Turismo e alla Mobilità Enrico Corsi, ha approvato questa mattina l’incremento del ticket per l’ingresso in città dei bus turistici, finalizzato a finanziare la nuova agenzia del turismo Dmo. L’aumento, da 40 a 55 euro, sarà applicato dal 1 gennaio 2015. Rimarrà in vigore la riduzione di circa il 50 per cento per i pullman che trasportano i clienti degli hotel situati nei comuni del comprensorio veronese del lago di Garda e per i bus con capienza massima di 25 passeggeri, il cui ticket passerà dagli attuali 20 euro a 30 euro. Sarà introdotto invece un ticket di 15 euro per i bus diretti agli hotel. Resterà invariata l’esenzione per le gite scolastiche, così come le altre deroghe già in vigore.
“Il turismo è una risorsa fondamentale per Verona – ha spiegato Corsi – per questo è sempre più importante incrementare l’attività di promozione della città. Ecco perché questo aumento sarà destinato a sostenere la nuova agenzia del turismo, organismo costituito in collaborazione con Camera di Commercio, Fiera, Aeroporto e Fondazione Arena e aperto anche ai privati, che, una volta ottenuto l’accreditamento in Regione, necessiterà di risorse per operare, dato che non arriveranno finanziamenti né dallo Stato né dalla Regione. L’incasso dei proventi dei ticket rimarrà di competenza di Amt, ma la differenza rispetto agli introiti attuali, che si aggirano attorno agli 800- 900 mila euro, avrà questa finalità specifica. Ricordo comunque che, nonostante l’aumento, Verona resta una delle città con la tassa più bassa d’Italia – ha concluso Corsi – a Venezia si pagano dai 220 ai 390 euro, a Firenze dai 165 ai 400 euro, a Roma dai 127 ai 191 euro. Nella nostra città si pagherà meno anche di Pisa, dove vengono chiesti dai 108 ai 161 euro, Lecce dai 50 ai 100 euro e Lucca 80 euro”.