Verona: da giugno ATV attiva il servizio sperimentale di vendita biglietti a bordo

Verona, 13 MAG – Partirà da giugno, con gli autisti che volontariamente hanno aderito alla proposta dell’Azienda, il servizio di vendita dei biglietti a bordo dei bus urbani da parte del personale di guida. Il via libera è arrivato al termine dell’incontro che si è svolto questa mattina a Palazzo Barbieri, su convocazione dell’assessore alle Partecipate Enrico Toffali, che ha visto la presenza dei vertici di ATV e i rappresentanti delle sigle sindacali rimaste al tavolo della trattativa, cioè Faisa e Fit Cisl. I sindacati hanno preso atto della volontà dell’Azienda di attivare il nuovo servizio, almeno in via sperimentale, contando per il momento sulla “collaborazione” degli autisti che volontariamente sceglieranno di effettuare la vendita a bordo dei biglietti, a partire dal prossimo servizio estivo. Soddisfazione è stata espressa dall’Assessore Enrico Toffali: “La strada imboccata da ATV è quella da sempre condivisa e auspicata dall’Amministrazione comunale, finalizzata a tutelare l’utenza rispettosa delle regole, ma anche a garantire la sicurezza del personale di guida. Un plauso va alle sigle sindacali che, consapevoli degli obiettivi di questa iniziativa, si mettono a disposizione per trovare una soluzione rispettosa di tutti i punti di vista, evitando inutili strumentalizzazioni a danno dei cittadini”. “Siamo assolutamente decisi ad attivare un servizio che ci allinea a quanto avviene in tutta Europa –sottolinea il presidente di ATV Massimo Bettarello – ma nello stesso tempo abbiamo ribadito ancora una volta che ci sta a cuore la sicurezza e incolumità del nostro personale. Al di là dei riconoscimenti economici – sicuramente significativi, specie per i nuovi assunti – nella fase sperimentale abbiamo garantito l’affiancamento di personale di controllo per facilitare le operazioni e dare assistenza agli autisti. Abbiamo inoltre previsto una specifica polizza assicurativa che copre gli eventuali rischi di furto o rapina ai danni dei conducenti, che non saranno ritenuti responsabili nel caso in cui vengano trovati a bordo viaggiatori non in regola. Mi sembra quindi che le esigenze di sicurezza siano ampiamente garantite”. Nell’incontro di oggi è stata anche illustrata all’Amministrazione comunale la decisione di ATV di corrispondere ai lavoratori un anticipo del premio di risultato: “L’utile di 1,7 milioni del bilancio appena chiuso -spiega il Direttore generale Stefano Zaninelli- è un risultato straordinario, frutto anche dell’impegno di tutto il personale aziendale, quindi il riconoscimento economico mi sembra meritato. Erogando questo anticipo vogliamo inoltre togliere spazio alle strumentalizzazioni di parte di alcuni sindacati che tentavano di legare la corresponsione del riconoscimento, non ancora avvenuta, a problemi di relazioni sindacali, che in realtà nulla c’entrano con il premio di risultato.”