Uber lancia la linea U. 8 fermate per un servizio di trasporto collettivo on-demand

Roma, 25 NOV – A pochi giorni dall’inizio del Giubileo della Misericordia arriva una novità per il trasporto pubblico romano che di certo farà discutere. E’ stato infatti lanciato un nuovo servizio, marchiato UBER, che vuole colmare le lacune della mobilità romana in vista del grande evento che richiamerà nella capitale migliaia di pellegrini. Si chiama Linea U e si propone come una vera e propria “metropolitana di superficie”, attiva dal 10 al 24 dicembre, che collegherà il centro città con le periferie con 8 fermate.

“Il primo esperimento temporaneo di mobilità partecipata che però racconta le potenzialità della nostra piattaforma – spiega Carlo Tursi, general manager di Uber – Siamo partiti qualche giorno fa lanciando una call to action alla città senza rivelarci, senza dire che dietro c’eravamo noi per dimostrare che un bisogno di mobilità esiste a prescindere dalla nostra app. Oggi stiamo coinvolgendo Roma in un esperimento di mobilità partecipativa, in tantissimi stanno votando sul sito www.linea-u.it condividendo con noi il loro sogno”.

Le fermate più richieste diventeranno parte del percorso della Linea U che Uber s’impegna a realizzare in sole due settimane. Sarà possibile creare un numero infinito di linee e combinazioni e ci sarà tempo fino al 9 Dicembre per scegliere la propria linea e condividerla con i propri contatti per invitarli a partecipare.

“Con Linea U vogliamo offrire alla città un nuovo prodotto popolare e accessibile, un’altra alternativa al trasporto pubblico – prosegue Tursi – Insomma quello che più ci sta a cuore è che ognuno possa scegliere come muoversi senza necessariamente essere costretto a passare ore imbottigliato nel traffico o alla ricerca di un parcheggio. Se oggi in Italia si recepissero quelle indicazioni che spingono per integrare prodotti come il nostro nel sistema della mobilità, le città sarebbero più accessibili per tutti”.