Treviso: approvato bilancio 2013 di Mom. Utile di 21 mila euro e solidità patrimoniale

Treviso, 1 LUG – Si è svolta ieri sera, lunedì 30 Giugno, l’assemblea dei soci MOM-Mobilità di Marca per l’approvazione del bilancio consuntivo 2013. Chiamati ad approvare il documento economico finanziario i 39 azionisti: Provincia di Treviso, ATAP (Azienda Trasporti Pordenone), ATVO (Azienda Trasporti Veneto Orientale) e 36 Comuni della provincia di Treviso. L’assemblea ha proceduto all’approvazione del consolidato riguardante le gestioni Holding MOM (operativa fino al 31/12/2013), ACTT, La Marca, CTM e ATM. Dal primo Gennaio 2014, infatti, è iniziata l’operatività di MOM, la nuova società unica per il Trasporto Pubblico Locale e hanno cessato di esistere gli organi amministrativi (Amministratore Unico e Collegio Sindacale) delle quattro società.

IN PREMESSA – Va sottolineato come MOM, nel corso dell’esercizio 2013 abbia sostenuto costi per l’avvio del Sistema Tariffario Unico Provinciale (entrato in vigore il 20 Agosto 2013), per la gestione unificata del movimento, per la riorganizzazione delle linee e per l’interoperabilità dei sistemi di bigliettazione automatica. Inoltre, la valutazione delle partecipazioni delle società del gruppo con il metodo del patrimonio netto ha comportato la generazione di un plus valore di fusione di oltre 13 milioni di euro (da perizia di stima delle quattro società di trasporto). E’ importante sottolineare che tale plus valore incide come costo figurativo, da ammortizzare in 20 annualità, per 650.995 euro nel conto economico. Nella lettura dei dati di bilancio, quindi, va considerato come tale costo figurativo non sia generato dalla gestione ordinaria della società MOM.

I DATI FINANZIARI – L’analisi dei flussi finanziari di esercizio evidenzia una posizione finanziaria netta iniziale (1/1/2013) di 10 milioni 858 mila euro contro una posizione finanziaria netta finale (31/12/2013) di 12 milioni 848 mila euro (con saldo positivo di 981 mila euro). “Tale confronto ci consente di evidenziale come punto di forza di MOM un andamento finanziario di assoluta salute – ha spiegato nella sua relazione il Presidente Giulio Sartor – con importanti garanzie di solidità e un cash flow aziendale (flusso di cassa) in grado di fronteggiare i fabbisogni di liquidità e la capacità di far fronte agli impegni verso fornitori e terzi in maniera puntuale. Aspetto non secondario di questi tempi, in particolar modo per una società di TPL che, a Maggio 2014, vantava 13 milioni di euro di crediti per contratti di servizio e contributi in conto capitale da parte di enti concedenti”.

I RISULTATI DI ESERCIZIO – “L’esercizio 2013 ha avuto degli sviluppi in termini di efficienza, produttività ed efficacia sorprendenti rispetto all’esercizio 2012, dimostrando la bontà dell’operazione di aggregazione, nonostante l’incidenza di importanti investimenti che hanno impegnato sia la parte finanziaria che quella economica”, aggiunge il Direttore Generale Giacomo Colladon. Se infatti l’esercizio 2012 aveva chiuso con una differenza tra valore e costi di produzione, ovvero la gestione tipica relativa ai servizi di trasporto, che segnava un negativo di 732 mila euro, il 2013 ha visto passare il rapporto tra valore della produzione (53 milioni 710 mila euro) e costi della produzione (52 milioni 209 mila euro) ad una differenza in positivo di 500.513 euro. Con un miglioramento di ben 1,2 milioni rispetto al 2012. L’andamento economico complessivo del gruppo (Holding e le quattro società cessate al 31/12/2013), contabilizzate le imposte per oltre mezzo milione di euro, si presenta in utile per 21.065 euro. Il patrimonio netto consolidato, infine, ammonta a 29 milioni 283 mila euro (era 28 milioni 37 mila euro nel 2012).

GIULIO SARTOR-PRESIDENTE MOM – “Tre anni fa abbiamo iniziato un percorso di cambiamento impegnativo che ci ha portato, al primo Gennaio 2014 alla nascita della nuova società MOM. Lo scopo non era solo quello di incrementare i livelli di qualità del servizio di trasporto attraverso una completa ridefinizione dei processi aziendali, ma soprattutto quello di un profondo rinnovamento culturale tra tutti gli operatori. Con soddisfazione possiamo affermare di aver costruito un’azienda moderna, in grado di essere più “impresa” focalizzata sulla qualità del servizio e sulla soddisfazione dei propri clienti. A metà di questo primo anno di vita di MOM abbiamo davanti altre sfide impegnative per migliorare la rete, rinnovare la flotta, applicare sistemi innovativi che diano un servizio di trasporto pubblico di qualità”.

LEONARDO MURARO-PRESIDENTE PROVINCIA TREVISO – “Quella di ieri è la testimonianza che la scelta fatta anni fa era giusta, di lunga visione strategica. Il bilancio della Mom è sano e il servizio al cittadino è sempre più efficiente ed efficace. Il passaggio di ieri è stato fondamentale, perchè ormai Mom è una realtà a tutti gli effetti. Gli azionisti hanno dimostrato un notevole grado di soddisfazione. La Mom è una società solida che ha portato chilometri, servizi, efficienza e tecnologia al trasporto pubblico locale. Sono personalmente orgoglioso, perchè ho creduto in questo progetto sin dall’inizio. Ora ci aspettano nuove sfide per consentire una gestione ancor più virtuosa che porti a risparmi ragionati da investire nel confort, nell’informazione tecnologica e nel servizio all’utenza”.