Trento: con la Guest card i turisti viaggeranno liberamente sui mezzi pubblici del territorio

Trento, 27 MAG – In Trentino la vacanza è ecosostenibile e di qualità. Ed uno degli indicatori è proprio la mobilità, meno congestionata dalle automobili e migliore grazie al trasporto pubblico. La decisione assunta dalla Giunta provinciale, su proposta dell’assessore provinciale ai trasporti Mauro Gilmozzi, rafforza proprio la possibilità per i turisti di muoversi sul territorio provinciale usando bus o treni. A partire da questa primavera/estate 2015, infatti, dopo una prima sperimentazione, i turisti che acquisiranno la “Guest card” o la Cardi di Valle associate alla “Chip on Paper Trasporti” potranno viaggiare liberamente sui mezzi pubblici nell’intero il territorio della provincia di Trento. Le due card daranno diritto all’utilizzo dei servizi sia su gomma che su ferrovia del trasporto pubblico provinciale, compresi i servizi di mobilità turistica istituiti nella stagione estiva nelle varie località trentine.

La deliberazione dell’assessore ai trasporti Mauro Gilmozzi, approvata oggi dalla Giunta provinciale, contiene una ricognizione e integrazione della disciplina delle card per i turisti.
A seguito dell’esito favorevole della sperimentazione entra a regime l’utilizzo di card dotate di microchip che consentono la tracciatura e automatismi di rendicontazione del viaggiato: l’utente non deve più acquistare ogni volta un biglietto, basta la semplice validazione a bordo e il sistema poi, in automatico, fornisce all’ente che ha rilasciato le card, il conteggio del valore del viaggiato da corrispondere, scontato del 30%, ai vettori.

Due le tipologie di card che consentono ai turisti della prossima stagione estiva l’accesso agevolato al trasporto pubblico trentino: Guest Card o Card di Valle entrambe associate alla Chip on paper trasporti.
La Guest Card, che contiene anche altre forme di agevolazione per i turisti, era già stata sperimentata, in versione cartacea, con successo gli scorsi anni ed è stata reintrodotta in vista delle prossima stagione estiva. L’utilizzo è molto semplice: nel momento di salire a bordo del mezzo il turista validerà la card presso i validatori installati sul mezzo stesso o su quelli presenti nelle stazioni ferroviarie. Ad adottarla, proponendola ai turisti estivi, saranno buona parte delle destinazioni turistiche trentine:

– APT Ingarda Trentino
– APT Rovereto e Vallagarina
– APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi
– APT Val di Non
– APT Valsugana
– APT Alpe Cimbra
– APT Val di Fiemme
– APT di Comano, Dolomiti di Brenta
– APT Altopiano di Pinè e Valle di Cembra
– APT Val di Sole
– APT Val Rendena
– Consorzio per il Turismo Valle di Ledro
– Consorzio Pro Loco Valle dei Mocheni
– Consorzio Turistico Valle del Chiese
– Consorzio Turistico della Vigolana
– Consorzio Turistico Giudicarie Centrali
– Consorzio Turistico Piana Rotaliana Königsberg
Alcune località hanno invece scelto un altra forma di mobilità sostenibile, rappresentata dalla Card di Valle associata alla “Chip on Paper Trasporti”. Si tratta della Val di Fassa, Primiero e Paganella. Grazie al chip, il passaggio del turista sarà rilevato, come per la Guest card, a bordo del mezzo pubblico (o presso le stazioni ferroviarie) grazie alla semplice “strisciata” davanti ad uno speciale apparecchio (validatore).
L’adozione delle due card – come spiega la delibera firmata dall’assessore Gilmozzi – apre ad un sistema per cui il turista vede concentrati in una unica tessera i vari servizi offerti dal territorio e la mobilità, consentendo ai possessori anche il trasporto delle bici, laddove i mezzi siano attrezzati, sia sui servizi su gomma che su quelli ferroviari del trasporto pubblico provinciale. La deliberazione stabilisce poi nel dettaglio le compensazioni a carico degli Enti emettitori a favore del gestore dei servizi stessi.
Il provvedimento assunto oggi consente infine di semplificare le operazioni di salita e all’autista di ridurre il più possibile i tempi legati alla emissione dei biglietti.