Trenitalia Toscana: atto vandalico su un treno Regionale. Ignoti hanno tentato di bruciare un sedile

Firenze, 21 GEN – Tentano di bruciare un sedile di un nuovo treno Vivalto, in servizio fra Lucca e Firenze Santa Maria Novella, facendo scattare il sistema antincendio della carrozza.

L’atto vandalico, di cui non è stato possibile individuare i responsabili, si è verificato nella serata di martedì 20 gennaio, sul regionale 3085 partito da Lucca alle 19.39 e ha avuto come conseguenza danni materiali per un ammontare di circa 3mila euro e disagi per i passeggeri.

Il treno infatti, dopo avere raggiunto il capoluogo toscano, è stato subito portato in officina per la sostituzione del sedile ed il ripristino dell’estinguente della carrozza e non ha potuto effettuare le due corse successive previste (Firenze – Prato e Prato Firenze), che sono state cancellate.

Inoltre questa mattina, a causa della necessaria sostituzione del Vivalto con un altro convoglio, il numero di posti a sedere per tre corse sulla linea Aretina è stato inferiore a quello previsto.

Trenitalia – che sporgerà denuncia – cercherà di ripristinare la piena funzionalità del treno nel più breve tempo possibile per evitare ulteriori ripercussioni.

Durante il 2014 sono stati circa 750 mila euro i danni causati da atti vandalici ai treni regionali toscani di Trenitalia. Solo a dicembre i danni ammontavano a oltre 50.000 euro. A conti fatti se da domani svanissero graffiti e atti vandalici si potrebbero “guadagnare” migliaia di ore di lavoro a favore del miglioramento della qualità e di interventi più capillari per un servizio migliore alla clientela.