Torino: mobility week, presentata la sette giorni dedicata alla mobilità sostenibile

Torino, 15 SET – La Settimana Europea della Mobilità Sostenibile è promossa dalla Commissione Europea con l’obiettivo di incoraggiare i cittadini all’utilizzo di mezzi di trasporto alternativi all’auto privata per gli spostamenti quotidiani. Dal 16 al 22 settembre Torino aderisce alla campagna con un folto programma di eventi rivolti a tutti i cittadini, con una particolare attenzione agli studenti della scuola dell’obbligo, grazie alla fattiva collaborazione di numerose associazioni, dei volontari e delle aziende multiutility.

Per ciascuna edizione della Settimana la Commissione sceglie un particolare argomento in materia di mobilità sostenibile, il cosiddetto “focal theme”, sulla cui base gli Enti Locali che aderiscono sono invitati a organizzare attività per la cittadinanza. Gli enti, inoltre, sono invitati a lanciare e promuovere misure permanenti che supportino il tema scelto per l’anno in corso. Lo slogan scelto per il 2014, “Our Streets, Our Choice”, mira a sensibilizzare la cittadinanza sul legame tra le proprie scelte di mobilità, e quindi il traffico motorizzato e l’inquinamento atmosferico nelle aree urbane, oltre a una migliore fruizione degli spazi urbani.

Per diversi anni le politiche di mobilità realizzate in tutta Europa hanno privilegiato la circolazione delle vetture private – modalità di trasporto che necessita di una grande quantità di spazi, è costosa e altamente inquinante – a scapito di altre forme di trasporto, quali la mobilità ciclistica, pedonale o il trasporto pubblico locale.

Come risultato, le nostre città hanno visto crescere i livelli di traffico e inquinamento, a fronte di una riduzione degli spazi per la ricreazione e il tempo libero, con il conseguente e inevitabile abbassamento della qualità della vita.

Un’inversione di tendenza è già iniziata a Torino. Da ormai quattro anni è in funzione il servizio di car sharing Car City Club, che oggi si sta evolvendo verso una mobilità elettrica; notevole sviluppo ha avuto la mobilità ciclabile, con la nascita del bike sharing ToBike, l’incremento delle piste dedicate alle due ruote e la definizione del Biciplan, il disegno della futura città in bicicletta. Gtt ha sostituto ormai tutti i vecchi automezzi inquinanti con nuovi bus ecologici e il progetto europeo Pumas ci permette di studiare e presto a finanziare un nuovo sistema di trasporto pulito delle merci. Il Sistema Ferroviario Metropolitano si offre come utile ed ecologico servizio di viaggio dei pendolari e ha eliminato un gran numero di autovetture in transito alle porte della città.

Molti altri progetti si potrebbero citare in questo che è un catalogo di buone pratiche in corso di realizzazione e di sviluppo, i cui effetti benefici sull’aria della città si stanno già mostrando. Ma molto resta ancora da fare: soprattutto, occorre che ogni cittadino sia consapevole delle proprie scelte di mobilità e compia scelte alternative all’auto privata, fonte ancor oggi primaria dell’inquinamento nei centri urbani. La Giornata europea “In città senza la mia auto” cade il 22 settembre, al termine della Mobility Week: chiederemo a tutti di lasciare a casa, per almeno un giorno, la propria auto. E ai ragazzi delle scuole offriremo una giornata di festa chiudendo lo spazio urbano antistante l’ingresso di nove istituti per stimolare la crescita nei ragazzi di una autentica scelta a favore della sostenibilità ambientale.

Il sito della Commissione europea dedicato alla Mobility Week:: www.mobilityweek.eu

Il programma completo della settimana è disponibile all’indirizzo:

European Mobility Week