Tecnologici e disponibili all’innovazione: un sondaggio Moovit a Venezia rivela profilo utenza

Venezia, 17 DIC – Moovit, l’app per il trasporto locale intelligente, ha oggi divulgato i risultati di un sondaggio condotto tra i suoi utenti a Venezia, mettendo in luce i loro comportamenti in relazione all’utilizzo del trasporto pubblico e alla sua integrazione con le tecnologie digitali. Un campione rappresentativo di circa il 10% dei suoi utenti ha partecipato al sondaggio, rivelando una propensione molto spiccata all’uso dello smartphone per accedere alle info di viaggio, il desiderio di una maggiore integrazione con le aziende di trasporto locale, con orari in tempo reale e avvisi d’agenzia, info sul trasporto regionale, su parcheggi e servizi di mobilità on-demand. Gli utenti veneziani sono disponibili al pagamento del titolo di viaggio tramite app.

Ecco nel dettaglio i risultati del sondaggio:
• Pianificare viaggi e scoprire come muoversi da un punto all’altro della città. È il motivo prevalente di utilizzo della app Moovit a Venezia, indicato dal 38% dei suoi utenti, seguito dalla consultazione della mappa per scoprire percorsi e posizione delle fermate (30%) e dalla consultazione degli orari (30%).
• Alla domanda su come migliorare il servizio offerto, il 26,7% degli utenti ha indicato una maggiore integrazione delle informazioni ACTV all’interno della app, seguito dall’inserimento degli orari in tempo reale (22,6%) e dagli avvisi ufficiali dell’azienda sullo stato del servizio (21,4%). In particolare, gli orari in tempo reale sono considerati molto importanti in caso di condizioni meteorologiche che possono causare ritardi, come la nebbia e l’acqua alta, mentre gli avvisi da parte dell’azienda sono ritenuti essenziali in caso di sciopero programmato, lavori che comportano modifiche dei percorsi, incidenti o manifestazioni che possano bloccare la circolazione dei mezzi.
• L’85% degli utenti intervistati si dichiara disponibile a utilizzare lo smartphone anche per altri servizi oltre a quelli attualmente offerti. In testa a tutti, l’acquisto e la validazione del biglietto: il 55% degli utenti dichiara che rinuncerebbe volentieri al denaro contante, ai biglietti cartacei e anche alla tessera magnetica se fosse possibile pagare tramite connessione web su smartphone e addebito diretto su carta di credito, ma a patto che questo non comporti un sovrapprezzo. Il 16% degli utenti pagherebbe tramite app se questo comportasse anche una riduzione del prezzo del biglietto o abbonamento, mentre il 13% è interessato soltanto al servizio di validazione del titolo di viaggio. Solo il 15% del totale degli utenti non sarebbe disponibile a pagare tramite app.
• Il 34% degli utenti è interessato a includere all’interno della app le informazioni relative al trasporto ferroviario regionale, il 26% anche le informazioni relative ai costi dei biglietti, spesso di difficile comprensione specie per i non residenti, il 23% le informazioni relative ai parcheggi di scambio e aree di sosta. A seguire anche bike sharing e car sharing (8% rispettivamente).
• L’80% degli utenti intervistati consiglierebbe Moovit ad amici e colleghi. Su una scala da 1 (nessuna possibilità) a 5 (sicuramente), il 42,9% si posiziona sul 4.

“Moovit vuole offrire un servizio sempre più utile e personalizzato a Venezia e in tutte le città d’Italia, per questo facciamo tesoro del feedback che riceviamo con questi sondaggi da parte dei nostri utenti, perché ci aiuta a capire le loro esigenze e quali sono i servizi che, in sinergia con le aziende di trasporto locali, possiamo sviluppare nel prossimo futuro” dice Samuel Sed Piazza, Country Manager di Moovit per l’Italia. “Migliorando l’esperienza di chi quotidianamente si affida al trasporto locale per motivo di studio, lavoro o turismo, potremo avvicinare più utenti ai mezzi pubblici e rendere le nostre città più smart e al tempo stesso più vivibili”.

“Moovit si conferma un importante partner con cui abbiamo attivato da tempo una proficua collaborazione” – ha dichiarato il Direttore Generale di AVM Giovanni Seno – “Le informazioni sulla mobilità che possiamo raccogliere tramite Moovit e i sistemi di info-mobilità ci consentono di sostenere con maggiore forza piani strategici aziendali a supporto delle esigenze dei viaggiatori e di pianificare iniziative per un concreto miglioramento dei servizi del trasporto pubblico veneziano e della mobilità metropolitana. È evidente che l’utente AVM sta evolvendo e per questo, proprio alla luce dei risultati di questo sondaggio, dobbiamo essere pronti a elaborare nuove iniziative che possano soddisfare la richiesta di digitalizzazione dei servizi e di ricezione delle informazioni in tempo reale sul trasporto veneziano”.
Scarica il comunicato stampa sul lancio di AVM Venezia Official App.
Moovit è stata lanciata a Venezia e Mestre ad agosto 2014. Sono presenti sulla app Moovit tutti i dati sulle 81 linee ordinarie di vaporetti, sulle linee di autobus a Mestre e Marghera, sul tram di Mestre, sul People Mover per raggiungere il parcheggio di Tronchetto, e sulle linee di vaporetti istituite in occasioni di eventi speciali come il Carnevale.