Sei nuovi autobus di Busitalia Sita Nord per la Valtiberina. Primo lotto di 17 mezzi

Arezzo, 10 APR – Sei nuovi autobus arricchiscono il parco mezzi che Busitalia Sita Nord, la società del Gruppo FS Italiane che si occupa del trasporto su gomma, utilizza per svolgere il servizio extraurbano in Valtiberina.
I nuovi autobus sono stati presentati ieri a Sansepolcro dall’Amministratore Delegato di Busitalia – Sita Nord, Renato Mazzoncini, dal Sindaco della città Daniela Frullani, e dall’ Assessore alla Mobilità Regione Toscana, Vincenzo Ceccarelli.
I nuovi mezzi Mecerdes Intouro sostituiranno gli autobus più vetusti, contribuendo al rinnovo dei mezzi utilizzati da Busitalia sul territorio, con un considerevole abbassamento dell’età media complessiva del parco.
Gli Intouro sono lunghi 12 metri, offrono 51 posti a sedere, oltre che elevati standard di sicurezza, di comfort e di stile di guida. Migliorata anche l’accessibilità per i passeggeri a mobilità ridotta grazie ad una pedana pneumatica.
I criteri di valutazione e di selezione degli autobus sono fortemente orientati al rispetto ambientale: i bus sono classe EURO 6 e consentono un abbattimento del 99% delle emissioni di particolato e del 97% delle emissioni di ossidi di azoto rispetto ai vecchi bus EURO 0, risultando in assoluto i più ecologici sul mercato per ridurre al minimo le emissioni nocive ed i consumi.
Gli autobus sono caratterizzati da una livrea completamente rinnovata, in linea sia con il resto della flotta del gruppo Busitalia in ambito nazionale che con i treni della flotta di Trenitalia per i servizi passeggeri regionali.
I nuovi Mercedes Intouro fanno parte di un primo lotto di 17 mezzi già consegnati, di cui 9 sono stati acquistati con il contributo del 55% della Regione Toscana. Questa rappresenta la prima tranche dell’importante piano di rinnovo della flotta che Busitalia sta realizzando a livello regionale. Entro dicembre 2015 saranno immatricolati ben 40 nuovi autobus extra urbani.
Gli autobus destinati al servizio in Valtiberina sono stati presentati nel deposito di Sansepolcro, colpito dai gravi eventi atmosferici del 5 marzo scorso.
L’impianto in pochi giorni era stato completamente messo in sicurezza continuando a garantire il servizio per i territori delle Provincie di Arezzo e Perugia e oggi, a meno di un mese dall’evento, sono già stati avviati gli interventi di rifacimento delle coperture per superare definitivamente l’emergenza.
Questo testimonia la volontà e l’impegno dell’Azienda di garantire il ritorno alla piena efficienza dell’unità operativa che riveste un ruolo di centralità per il servizio extraurbano della Valtiberina.