Roma: il diario della settimana tra manifestazioni e cortei. Possibili disagi da centro a periferia

Roma, 18 MAG – Sit-in e manifestazioni: ecco un primo calendario della settimana fino al corteo di domenica a Ponte di Nona contro i campi nomadi. Si comincia oggi, lunedì il 18 maggio.

Dalle 8 alle 14, in viale Regina Margherita si svolgerà una manifestazione nei pressi della sede della Anica (Associazione nazionale industrie cinematografiche audiovisivi). Sono possibili disagi alla circolazione pubblica e privata.

Dalle 9 alle 13, è prevista la protesta del sindacato dei pensionati Uilp nei pressi del ministero del Lavoro, in via Vittorio Veneto. Infine, in serata, dalle 15 alle 20, i lavoratori della scuola della Cgil si riuniranno in piazza Montecitorio nell’area compresa tra via della Colonna Antonina e l’Obelisco. In questo caso rallentamenti al traffico pubblico e privato potranno verificarsi soltanto nel caso in cui i manifestanti occupino via del Corso.

Martedì, dalle 15 alle 20, la protesta degli studenti tornerà a piazza Montecitorio mentre nel pomeriggio, dalle 14 alle 18, è in programma una manifestazione in via Molise nei pressi del Ministero dello sviluppo economico. Il sit-in è indetto dalla Fiom Cgil per sostenere le rivendicazioni dei lavoratori della Sofiter informatica. Possibili brevi stop per i bus del Centro.

Proteste con sit-in a piazza Montecitorio anche mercoledì, dalle 9 alle 14, e giovedì dalle 9 alle
18, in questo caso indetta dall’associazione “Altragricoltura”, contro la tassazione Imu dei terreni agricoli. Nel fine settimana due manifestazioni in Centro. La prima si svolgerà in piazza Madonna di Loreto (piazza Venezia) dalle 9 alle 14 di venerdì. è indetta da Cgil Cisl e Uil per le problematiche dei
lavoratori dell’Ama. Possibili disagi e chiusure.

Sempre venerdì dalle 15 alle 20 corteo organizzato dall’Usb e dalla coalizzione intenazionale “Sans-Papier” di migranti e richiedenti asilo da piazza dell’Esquilino e piazza Vittorio Emanuele II.

Sabato un corteo sfilerà dalle 9 alle 14 da piazza dell’Esquilino a piazza Santi Apostoli passando per via Cavour, largo Corrado Ricci, via dei Fori Imperiali, piazza Venezia e via Cesare Battisti. Oggetto della protesta, l’approvazione del bilancio Comunale. Prevista la partecipazione di 5mila persone. Possibili chiusure al traffico e deviazioni per le linee: H, 16, 30, 40, 44, 46, 51, 60, 62, 63, 64, 70, 71, 75, 80, 81, 83, 85, 87, 117, 160, 170, 360, 492, 628, 649, 714, 715, 716, 780, 781, 810 e 916.

Infine, domenica dalle 10 alle 14 corteo a Ponte di Nona: 4 mila persone chiederanno la chiusura dei campi nomadi . I manifestanti partiranno e ritorneranno a piazza Attilio Muggia dopo aver percorso via Giorgio Grappelli, via Antonio Capetti, via Raoul Chiodelli e viale Francesco Caltagirone