Ritardi e disagi nel nodo di Roma per un guasto alla linea elettrica. 3 convogli AV limitati nel percorso

Roma, 16 APR – Intorno alle 20 di ieri, 15 aprile, la rottura di alcuni elementi del sistema di alimentazione elettrica tra Sant’Oreste e Settebagni, nei pressi di Roma, sulla linea Direttissima Roma-Firenze ha provocato danni ad alcuni treni in transito e, in particolare, la rottura del pantografo di un Regionale e di quattro Frecciarossa.
La circolazione si è pertanto bloccata e sono state fatte intervenire le squadre tecniche per riparare i danni.
Su un treno AV fermo lungo il percorso, nei pressi della stazione Nomentana, sono state aperte alcune porte, presenziate da personale ferroviario, per arieggiare i vagoni. I passeggeri sono stati fatti scendere dal treno dalla prima vettura, dopo la verifica delle condizioni di sicurezza per garantire la loro incolumità. Durante la discesa dal treno, i
passeggeri sono stati aiutati dal personale delle FS Italiane e sono stati accompagnati in sicurezza fino alla banchina della stazione Nomentana. Parte dei viaggiatori ha lasciato la stazione con propri mezzi e parte ha proseguito il viaggio su un treno regionale fino a Roma Termini.
Si sono verificati rallentamenti da 40 a 240 minuti per 17 convogli AV, 5 InterCity e 7 Regionali. Tre convogli AV sono stati limitati nel loro percorso.
Le Ferrovie dello Stato Italiane si scusano per i disagi provocati ai passeggeri.
I clienti di Trenitalia che hanno viaggiato ieri sera sulle Frecce sono invitati a visitare il sito www.trenitalia.it per attivare le procedure di rimborso previste in questi casi.