Rimini: decisa la sostituzione dei veicoli per il TRC e nominato nuovo commissario ad acta

Rimini, 18 MAR – Il comitato di coordinamento del TRC, riunitosi presso la sede della Regione Emilia Romagna, ha affrontato e discusso due punti all’ordine del giorno: la sostituzione dei veicoli, dopo il

fallimento della ditta olandese che produceva il mezzo ‘Phileas’, e l’avanzamento dei lavori e lo stato degli adempimenti in capo ai sottoscrittori del’accordo di Programma.

Per quanto riguarda il primo argomento, è stato dato mandato a larga maggioranza (contrario il solo Comune di Riccione) ad Agenzia Mobilità di definire tutti gli aspetti formali per proseguire il
rapporto di appalto con la Vossloh Kiepe GmbH e la Vossloh Kiepe s.r.l.. Queste, già componenti dell’A.T.I. costituita con la società fallita, hanno proposto la fornitura di un veicolo prodotto dalla Solaris Bus & Coach
denominato ‘Metrostyle’, predisposto per l’installazione di un sistema di guida assistita di tipo ottico (prodotto da Siemens), che garantisce capacità di trasporto e di esercizio, omologhe a quelle già in capo al
“Phileas”.

Sul secondo punto – afferente la situazione dei cantieri nel comune di Riccione – il Comitato di Coordinamento del TRC a larga maggioranza (contrario il solo Comune di Riccione) ha condiviso la richiesta (già avanzata da Agenzia Mobilità al giudice amministrativo) di nominare un commissario ad acta che, possa surrogare i dirigenti del Comune di Riccione nella adozione di determine e/o ordinanze relative alla regolamentazione della viabilità che vengono omesse, ritardando così la realizzazione opera pubblica.
Ciò non incide in alcun modo sulle potestà amministrative proprie del Sindaco, che permangono.
Questa decisione da parte del Comitato di Coordinamento è motivata:
– dai ritardi ad oggi registrati nella realizzazione dei lavori;
– dai ripetuti inviti rivolti al Sindaco di Riccione, in sede di Comitato stesso, al rilascio dei dovuti atti di regolamentazione della viabilità, finalizzati a consentire l’esecuzione dei lavori nei termini previsti;
– dalla presa d’atto di comportamenti omissivi e/o atti di diniego/revoca emessi dall’Amministrazione riccionese, che hanno determinato ritardi delle attività di cantiere, atti sovente impugnati e più volte rigettati da ogni grado di giustizia amministrativa.

La nomina di un commissario ad acta è motivata anche al fine di dividere le responsabilità politiche dalle responsabilità gestionali che la legge impone in capo ai singoli dirigenti e a cui gli stessi devono provvedere, pena la loro personale responsabilità.
La decisione assunta da comitato e’ volta a tutelare tutte le amministrazioni incluse nell’accordo di programma e consentire il completamento dell’opera che al momento è compromesso dalla mancanza delle ordinanze
in materia di viabilità nel comune di Riccione.

Il Comitato di Coordinamento del TRC è formato da Regione Emilia-Romagna, Provincia di Rimini, Comuni di Cattolica, Misano Adrtiatico, Riccione e Rimini, Agenzia Mobilità Rimini