Ravenna: stamattina evento conclusivo del progetto Adrimob. Bilancio estremamente positivo

Ravenna, 11 APR – L’evento conclusivo del progetto Adrimob, finanziato dal programma Ipa-Adriatico, di cui la Provincia di Ravenna è partner, si è svolto stamattina sulla nave da crociera Costa Classica, ormeggiata al Terminal crociere di Porto Corsini.

Nell’occasione è stato illustrato il bilancio del progetto che è estremamente positivo: sono stati infatti conseguiti tutti gli obiettivi previsti, che riguardavano lo sviluppo del trasporto marittimo per turisti tra e lungo le coste adriatiche, integrando un sistema di trasporti intermodale per permettere ai turisti di spostarsi utilizzando mezzi di trasporto diversi, dall’autobus alla bicicletta, dall’auto a noleggio alla nave da crociera. Un altro risultato importante, per Ravenna, è la partenza del servizio di collegamento di traghetti verso la Grecia, per merci e passeggeri, gestito dalla Grimaldi Lines (la linea è Trieste-Ravenna-Ancona-Igoumenitsa).

Il lavoro svolto con Adrimob, visti i risultati raggiunti, avrà un seguito con altri progetti europei: per quanto riguarda Ravenna, la Provincia seguirà il progetto EA SEA-WAY: l’obiettivo è migliorare i servizi del terminal crociere – come il cablaggio e la fornitura di acqua corrente – e collaborare alla pianificazione della stazione marittima, trasformandolo in un’infrastruttura portuale completa. Anche il progetto presentato dalla Provincia di Rimini, Tisar, contribuisce alla promozione della mobilità multimodale in Adriatico, grazie a un’app, che permette di conoscere tutte le opportunità di collegamento fra le aree dell’Adriatico, dall’aereo al bikesharing, con luoghi e orari.

Grazie ad Adrimob nel terminal crociere di Porto Corsini sono stati realizzati diversi servizi per i turisti: bikesharing, cartellonistica, un ufficio informazioni, attività di promozione, lo shuttle race che n4l suo percorso collega il terminal con Ravenna e Cervia. Gli stessi interventi hanno riguardato tutti i territori partner, con almeno un progetto pilota per ogni località. Inoltre il progetto ha contribuito a favorire lo sviluppo di relazioni più intense tra i cittadini delle due coste e con i turisti interessati ai prodotti dell’Adriatico.

I partner di Adrimob, che aveva un budget di 2,5 milioni di euro, oltre alla Provincia di Ravenna sono i territori italiani tra Venezia e la Puglia e, dall’altro lato dell’Adriatico, località turistiche croate, slovene, montenegrine, albanesi e greche.