Presentato progetto per raddoppio linea FAL Bari-Matera. Intervento da 17 milioni di euro

Bari, 18 FEB – Il sindaco di Bari Antonio Decaro, l’assessore regionale ai Trasporti Gianni Giannini e il presidente delle FAL Matteo Colamussi hanno illustrato oggi alla stampa il progetto stralcio nell’ambito dell’intervento di raddoppio della linea ferroviaria FAL Bari Matera, finanziato per oltre 12 milioni di euro dal CIPE, che prevede la realizzazione del primo tratto della III Mediana bis, da viale Tatarella a via Matarrese, e il collegamento con il Polipark.
Il progetto si inserisce nelle politiche di intermodalità (ferro-gomma) avviate dall’amministrazione comunale.
“Con la firma di questo protocollo d’intesa diamo ulteriore concretezza al raddoppio della linea ferroviaria Bari – Matera – ha dichiarato il Presidente delle Ferrovie Appulo Lucane Matteo Colamussi -. Abbiamo già appaltato il raddoppio della linea dalla stazione di Bari Scalo a quella di Bari Policlinico e da Modugno a Palo. Oggi siamo pronti a mettere a gara altri 3 chilometri, da Bari – Policlinico a Bari S. Andrea (nei pressi del Villaggio dei lavoratori) con interventi che avranno un impatto estremamente positivo per la Città di Bari sia dal punto di vista della sicurezza, sia dal punto di vista del decongestionamento del traffico in una delle zone maggiormente in via di sviluppo dal punto di vista urbanistico, perché andiamo ad eliminare ben due passaggi a livello, quello di Via delle Murge e quello in zona Santa Caterina ed a realizzare gli interventi di viabilità di servizio alternativa. Le Ferrovie Appulo Lucane con questi interventi confermano di saper cogliere le opportunità di investimento messe a disposizione dal Piano per il Sud e tramite il quale ad agosto 2011 ci sono stati assegnati dal Cipe in tutto 46 milioni di euro destinati, appunto, al potenziamento e alla velocizzazione della linea ferroviaria Bari – Matera e della tratta metropolitana Bari – Toritto. L’intervento oggetto del protocollo firmato oggi avrà un costo di circa 17 milioni di euro. Con queste scelte e questi ulteriori interventi le Fal confermano la vocazione ad essere protagoniste per la mobilità sostenibile nella Città di Bari e nell’intera Area Metropolitana”.