Pendolaria di Legambiente: battaglia mattutina per i pendolari della Roma-Lido

Roma, 11 DIC – Durante la campagna Pendolaria di Legambiente, che si sta svolgendo in questi giorni, gli attivisti del cigno verde stanno monitorando la qualità dei viaggi sulle tratte ferroviarie regionali e concesse. Oggi è cominciata di buon ora la battaglia dei pendolari sulla linea concessa Roma-Lido. Un guasto su quattro convogli, all’altezza di Porta San Paolo, ha bloccato la tratta in direzione Ostia. Più di 500 studenti sono rimasti bloccati sulla banchina di Acilia e non hanno potuto raggiungere la loro scuola.

“I disagi come quello di stamattina, sono all’ordine del giorno sulla Roma-Lido, una tratta frequentatissima – dichiara Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio – dove, per i tanti pendolari, la battaglia è quotidiana. E pensare che c’è chi la immagina così come è ora, come uno dei principali supporti trasportistici per il progetto di stadio a Tor di Valle; c’è bisogno invece della riqualificazione e di un ammodernamento indispensabile perché i viaggiatori possano vivere le tante ore sui treni in maniera dignitosa”.

La tratta Roma-Lido, gestita da ATAC è una delle più frequentate d’Italia con 100mila pendolari ogni giorno, 28,359 km di lunghezza e 13 fermate; vincitrice dell’edizione 2012 del trofeo Caronte per il viaggio più infernale, oggi si conferma tra le peggiori del Lazio candidandosi anche per questa edizione.

Legambiente Lazio continua a seguire le avventure dei pendolari laziali e durante tutta la durata della campagna sarà possibile raccontare le proprie storie con l’hashtag #battagliapendolare, candidando la propria tratta a vincere il Trofeo Caronte come la peggiore del Lazio.