Palermo: AMAT, allo studio soluzioni per biglietto tram a banda magnetica

Palermo, 5 GEN – Sul Tram possono essere utilizzati biglietti acquistati per la normale rete Amat, e quindi per gli autobus, che sono venduti in quasi 500 rivenditori autorizzati in tutta la città. I 90 minuti di validità del biglietto cominciano dal momento della obliterazione a bordo della vettura, sia essa del Tram o dell’autobus. Lo precisa l’AMAT in una nota.

Per quanto riguarda le macchine emettitrici automatiche, ubicate presso le fermate e le stazioni del Tram, la validità del biglietto, anche in questo caso, ha inizio dal momento della vidimazione a bordo e non dal momento dell’emissione da parte della macchinetta.

Riguardo alla vicenda di alcune emettitrici che non erogano il resto, infine, la stessa è stata portata all’attenzione della ditta che ha provveduto all’installazione e si stanno studiando le soluzioni.“In ogni caso – ha dichiarato il presidente dell’Amat Antonio Gristina – l’azienda ha appena terminato una fase sperimentale che è servita per predisporre al meglio i bandi per l’avvio del servizio di biglietteria elettronica e dematerializzata e stiamo lavorando per l’utilizzo del biglietto a banda magnetica, tutti strumenti che permetteranno a chiunque, e in modo facile e diffuso, l’utilizzo dei mezzi. Un utilizzo che comunque – ha sottolineato il presidente dell’Amat – i palermitani stanno già facendo e apprezzando, visti gli altissimi numeri dei biglietti obliterati sul Tram in questi giorni”.

“Si conferma – ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando – il grande impegno dell’Amat per migliorare sempre il servizio offerto ai cittadini, con l’input che arriva in questa direzione dall’Amministrazione comunale”.