Nightbuster a Torino: + 400% di passeggeri in 7 anni. In cantiere proposta sperimentale per Natale

Torino, 17 NOV – Un servizio a dir poco gradito dai cittadini di Torino e dell’area metropolitana Torinese.
Si tratta del Nightbuster, il servizio di Trasporto Pubblico Notturno per i fine settimana dell’Agenzia per la Mobilità Metropolitana e Regionale, attivo tutto l’anno, ma in estate esteso a 21 comuni dell’area metropolitana.
Il Nightbuster è nato per offrire un trasporto sicuro e facilmente accessibile a tutti i cittadini, con particolare riferimento ai giovani.
Dal 2008, anno in cui il servizio è stato attivato per la prima volta, il Nightbuster ha visto crescere esponenzialmente i proprio utenti: si è passati da circa 22 mila passeggeri (della prima estate) ad oltre 90 mila in questa estate 2014.
Una media, in questo ultimo anno, di 3500 viaggiatori per ogni “notte” di attività del servizio.
“I dati parlano chiaro – spiega il Presidente dell’Agenzia per la Mobilità Metropolitana e Regionale, Claudio Lubatti -. E’ un servizio che risponde alle esigenze dei cittadini. Crea un facile e sicuro collegamento sia per i giovani che per i meno giovani che, dalle aree metropolitane, vogliono recarsi nel centro di Torino nelle ore serali e notturne. Abbiamo raggiungo la cifra di 90 mila persone trasportate nelle 27 sere di servizio. Un dato davvero significativo. Le richieste sono crescenti e anche la scelta di Agenzia di offrire a proprio carico ai Comuni raggiunti dal Nightbuster questo servizio di TPL conferma che questa è la strada giusta da seguire. Ora stiamo valutando l’attivazione del Nightbuster anche per il periodo natalizio, garantendo così anche in questo periodo dell’anno, una facile e sicura accessibilità a Torino per chi arriva dall’area metropolitana”.