Napoli: la Protezione Aziendale fa arrestare ladro di cavi in rame. Recuperati 300 metri

Napoli, 27 FEB – Il provvidenziale intervento del personale di Protezione Aziendale, la struttura del Gruppo FS che si occupa della tutela del patrimonio ferroviario, ha consentito di catturare stanotte un ladro di cavi in rame.

Durante l’attività di monitoraggio mirato lungo i tratti di linea dove negli ultimi giorni si sono registrati furti che hanno causato ripetuti ritardi ai treni della linea 2 metropolitana, il personale ferroviario ha individuato un uomo che si muoveva con fare sospetto tra i binari all’altezza di San Giovanni – Barra.

Sono state subito allertate le Forze dell’ordine e dopo alcuni minuti sono giunte sul posto 3 pattuglie del 113 che fermavano una persona trovata in possesso di circa 300 metri di cavi in rame necessari al funzionamento dei sistemi di circolazione dei treni.

La refurtiva recuperata veniva poi restituita al personale tecnico di Rete Ferroviaria Italiana.

In seguito a questo ennesimo tentativo di furto, i treni metropolitani del mattino hanno registrato rallentamenti e cancellazioni.

Va ricordato che la sottrazione di cavi in rame non costituisce pericolo per la sicurezza dell’esercizio ferroviario o per l’incolumità dei viaggiatori.

In questi casi, infatti, i segnali ferroviari si predispongano immediatamente al rosso obbligando i treni a fermarsi e a riprendere la marcia a velocità ridotta.