La provincia di Padova acquista nuovi automezzi pubblici destinati al trasporto urbano ed extraurbano

Padova, 15 GIU – Venerdì scorso il Presidente della Provincia, Enoch Soranzo, ha firmato il decreto d’impegno di spesa di 1.346.914,65 euro per l’acquisto di oltre una decina di automezzi pubblici destinati al trasporto urbano ed extraurbano. “E’ un impegno importante – dichiara il Presidente Soranzo – dettato dalla necessità di sostituire alcuni mezzi ormai obsoleti. L’apporto dei fondi provinciali andrà a coprire il 60% del costo degli automezzi, mentre il rimanente 40% deriverà da risorse stanziate da BUSITALIA Veneto Spa.

La Giunta Regionale del Veneto ha infatti approvato il 2^ Programma di ripartoPAR FSC Veneto 2007-13, che prevede linee d’intervento per favorire la mobilità collettiva con priorità alla propulsione ecocompatibile, il cui principale obiettivo è il rinnovo del parco veicolare destinato al trasporto pubblico locale più obsoleto. In pratica, si rottamano gli automezzi con omologazione “euro2” o inferiore, e si acquistano nuovi autobus di categoria M2 o M3, con classi di omologazione “euro 6” o “EEV”.

“La somma complessiva di 1.346.914,65 euro, per l’acquisto degli automezzi a minor impatto ambientale, è stata quindi ripartita a favore di BUSITALIA -SITA Nord e APS Holding SpA, affidatarie della concessione del trasporto urbano ed extraurbano, tenuto anche conto della vetustà del parco aziendale, della percorrenza chilometrica dei mezzi e dell’acquisto di autobus con intero onere a carico dell’azienda”.
A questo punto si procederà quanto prima alla sottoscrizione di un accordo di programma tra la Regione del Veneto e la Provincia di Padova per acquisire il trasferimento finanziario, e subito successivamente ad un atto analogo tra la Provincia e le aziende assegnatarie, considerata l’urgenza di procedere all’acquisto dei mezzi.
“Il potenziamento del trasporto locale è una delle nostre priorità – chiosa Soranzo – così come le politiche di contrasto all’inquinamento e la salvaguardia dell’ambiente. Inoltre, ho nominato il dirigente del Settore Trasporti nel Collegio di Vigilanza perché controlli lo stato di raggiungimento dell’accordo che sarà sottoscritto, perché tutte le procedure vengano svolte in modo corretto e veloce, nell’interesse di tutti i cittadini.”