Iniziati i lavori alla stazione di Terni per il percorso pedonale tra Piazza Dante e Via Proietti Divi

Terni, 11 GIU – Cantieri aperti all’interno della stazione ferroviaria di Terni.

Sono infatti da qualche giorno iniziate le attività propedeutiche al varo di 3 pile di sostegno del percorso pedonale sopraelevato tra Piazza Dante e Via Proietti Divi, la principale opera del PIT – Progetto Integrato Territoriale – del Comune di Terni.

Le attività legate alla realizzazione della passerella sopraelevata – una lingua di 200 metri a 7 metri d’altezza – della nuova viabilità e dei relativi parcheggi a servizio della nuova infrastruttura dovrebbero concludersi per la primavera del 2016.

Durante lo svolgimento dei lavori verranno alternativamente interessate alcune zone comuni della stazione e i percorsi alternativi verranno evidenziati da una cartellonistica dedicata.

Una stazione migliore e più funzionale passa però anche da nuovi impianti e servizi dedicati ai viaggiatori e da un generale ripensamento degli spazi interni.

Si inserisce in quest’ottica la realizzazione di una serie di ascensori che collegheranno l’atrio con il sottopassaggio lato Orte e con i binari 2-3-4 e 5 e della nuova pensilina del marciapiede a servizio dei binari 2 e 3, marciapiede che verrà anche rialzato allo standard europeo di 55 cm, per facilitare l’accesso e l’uscita dai treni.

L’intervento – entro l’estate l’avvio dei lavori, 700mila euro l’investimento di RFI – verrà inoltre completato dall’inserimento di percorsi tattili per non vedenti, tassello ulteriore per un graduale abbattimento delle barriere architettoniche della stazione.

E’ in via di approvazione, infine, la progettazione esecutiva dell’intervento di manutenzione delle strutture architettoniche e della facciata principale e la riqualificazione generale degli spazi interni dell’atrio, ripensati per offrire nuovi e migliori servizi ai viaggiatori.

Circa 1,5 milioni il valore economico di quest’ultimo intervento che, sommati ai 700mila euro previsti per ascensori, pensiline e binari, porta a circa 2,2 milioni di euro l’investimento complessivo di RFI per la stazione.