Il circuito di mobile payment Bemoov da marzo tra le opzioni di pagamento sul sito Trenitalia

Torino, 20 MAR – Da marzo, sul sito Trenitalia (www.trenitalia.com) sarà possibile pagare i biglietti del treno utilizzando il proprio numero di cellulare per addebitare gli importi sulla propria carta di credito. Senza trasmettere il numero della carta, la data di scadenza, o altri dati sensibili. E senza addebiti aggiuntivi.

L’opzione è stata resa disponibile a seguito dell’adesione di Trenitalia al circuito Bemoov, la piattaforma di mobile payment che consente di collegare, in modo sicuro, il proprio cellulare alla propria carta di credito e di effettuare pagamenti rapidamente e con semplicità, attraverso lo smartphone.

Per approfittare di questa nuova opportunità è sufficiente selezionare l’opzione Bemoov tra quelle disponibili per il pagamento sul sito trenitalia.com una volta terminata la scelta dei biglietti.
Una volta selezionata l’opzione, basta inserire il proprio numero di telefono, confermare l’effettivo possesso dello smartphone digitando il pin usa e getta ricevuto via SMS, e inserire, per ulteriore sicurezza, il CVV (il codice di sicurezza di tre cifre scritto dietro la propria carta di credito o prepagata). Un codice semplice da ricordare e che – da solo – non consente, anche se qualcuno lo avesse visto, di utilizzare la carta per operazioni fraudolente.
A questo punto il circuito Bemoov verificherà le informazioni inserite e la disponibilità della carta e – se tutto risulterà adeguato – concluderà il processo, autorizzando l’invio all’utente, da parte di Trenitalia, dei titoli di viaggio acquistati e l’eventuale emissione della fattura. Il tutto richiederà pochi secondi.
Nessun “dato sensibile”, come il numero della carta di pagamento o altre informazioni potenzialmente a rischio di furto da parte di hacker o “sniffer” verrà trasmesso attraverso Internet e non sarà neppure necessario, a differenza di altre opzioni di pagamento, ricordarsi user o password in quanto tutte le informazioni arriveranno sul cellulare.
Soltanto la prima volta che si utilizza il servizio verrà richiesta una rapida registrazione in due click, che avverrà interamente attraverso lo smartphone. Ci si può registrare, tuttavia, anche sul portale www.bemoov.it.
La registrazione è necessaria solo una volta per tutti i servizi disponili (oltre ai biglietti del treno, su Bemoov si possono acquistare ticket per spettacoli teatrali, parcheggi e biglietti del bus di molte città e molto altro!) e serve a collegare in maniera sicura la carta che si vuole utilizzare per i pagamenti in mobilità, al proprio numero di telefono.
Il circuito Bemoov è una piattaforma di mobile payment (il nome tecnico è “mobile wallet”, ossia portafoglio mobile) che è stata creata e viene gestita da Movincom, un consorzio con sede a Torino, che rappresenta attualmente oltre 400 banche emittenti wallet e 1.200 servizi operativi in 9 differenti settori merceologici: trasporti, sosta e parcheggi, stazioni sciistiche, assicurazioni, biglietteria teatrale ed eventi, vendita a distanza, servizi b2b, editoria, utility e multiutility.
Grazie a questa estesa rete di merchant (esercenti) che aderiscono al circuito, la registrazione a Bemoov effettuata per acquistare i biglietti sul sito Trenitalia, potrà servire anche per pagare e acquistare molte altre cose, in modo semplice e sicuro.
Bemoov è oggi ai vertici della sicurezza, infatti è l’unico sistema di pagamento mobile già conforme alle nuove norme UE in materia di “Autenticazione Forte” delle transazioni on-line, grazie al meccanismo di autenticazione a doppio fattore che implementa sin dalla sua nascita (prevede possesso fisico del nr. di cellulare e digitazione di un codice di sicurezza).

“Oggi, con l’adesione di Trenitalia al circuito Bemoov,” – ha detto Enrico Sponza, Presidente di Movincom, in occasione dell’attivazione della modalità di pagamento sul sito www.trenitalia.it – “la nostra offerta di servizi nel settore della mobilità e dei trasporti può dirsi davvero completa. Con Bemoov, infatti era già da tempo possibile acquistare servizi di trasporto locale cittadino (es: i biglietti del bus o del tram. NdR), la sosta nelle zone blu e persino pagare via smartphone le corse in taxi. Mancava però fino ad ora”; ha continuato Sponza; “la possibilità di acquistare i biglietti dei treni, per viaggi a lunga e breve distanza. Con l’attivazione di questo servizio sul sito Trenitalia, a cui seguirà a breve quello sull’APP per iOS e Android, è davvero possibile adesso viaggiare da un capo all’altro del paese sfruttando la dorsale nazionale ferroviaria, per poi completare gli spostamenti locali o l’acquisto della biglietteria teatrale e museale, utilizzando solo il telefono, senza mai mettere mano alla carta di credito o al contante! Un risultato che ci rende orgogliosi, ma che consideriamo un punto di partenza, per migliorare ulteriormente e lavorare per l’adesione di nuovi merchant, più che un vero e proprio traguardo.” ha concluso il Presidente del Consorzio.