I-Bus Voice finalista al Salone Smau di Milano. Ancora un successo per Trentino Trasporti

Trento, 27 OTT – i-BUS VOICE, dopo essere stata presentata con successo al salone internazione IT-TRANS 2014 di Karlsruhe (Germania), dedicato alle nuove tecnologie applicate al trasporto pubblico ed aver riscosso un ottimo successo al Salone SMAU di Padova, riservato al Triveneto, è approdata alla ribalta nazionale del Salone SMAU di Milano.
i-BUS VOICE è risultata infatti tra i tre finalisti del premio Mob App Awards 2014, un’iniziativa – promossa da SMAU e dagli Osservatori Digital Innovation della School of Management del Politecnico di Milano, con la media partnership di Wireless4Innovation – che si pone l’obiettivo di premiare le migliori App rivolte a consumatori e aziende, sviluppate per i dispositivi mobili di nuova generazione (Smartphone e Tablet) e le migliori App ancora in fase di sviluppo. Obiettivo del Premio è sostenere la cultura dell’innovazione in ambito Mobile, generando un meccanismo virtuoso di condivisione delle esperienze di eccellenza tra sviluppatori, imprese, pubbliche amministrazioni, operatori di telefonia mobile e utilizzatori.
Grazie alle tecnologie più avanzate, i-BUS VOICE, disponibile gratuitamente per IOS e per Android, offre un servizio vocale di informazione tramite smartphone e tablet in prossimità delle fermate, accompagnando e guidando in modo semplice e sicuro coloro che hanno difficoltà nella lettura delle informazioni sulla carta o a video.

In un raggio di 50 metri dalle fermate abilitate, si attiva l’applicazione installata sul cellulare. Sono previsti due sistemi di navigazione: nelle vicinanze della fermata con sensore di prossimità; con sensore Gps o bluetooth del telefono, per avere le informazioni anche se non si è vicini alla fermata. i-BUS VOICE è ora in fase di sperimentazione su fermate urbane ed extraurbane nella città di Trento.

i-BUS VOICE, con la preziosa e fondamentale collaborazione di IRIFOR del Trentino – Cooperativa Sociale Onlus – Centro di Prevenzione e Riabilitazione Visiva e di OKKAM, spin-off dell’Università di Trento e della Fondazione FBK, rappresenta un ulteriore passo in avanti nel progetto “Viaggia libero”, che permette di offrire un servizio qualitativamente efficiente e competitivo, ma soprattutto accessibile a tutti senza barriere.