21 settembre 2019

Friuli Venezia Giulia: con nuovo bando per affidamento servizi attenzione ad esigenze disabili

bus trieste

Trieste, 3 NOV – “Il nuovo servizio di trasporto pubblico locale su gomma dovrà porre la massima attenzione alle esigenze di accessibilità dei disabili”.

Lo afferma l’assessore regionale alla mobilità Mariagrazia Santoro, mettendo in evidenza come il nuovo bando per l’affidamento del servizio di tpl su gomma preveda esplicitamente nel disciplinare di gara e nel capitolato tecnico, misure di tutela a garanzia dell’accessibilità del servizio per persone con disabilità.

“Usufruire dei mezzi pubblici non può essere un privilegio per pochi – prosegue Santoro – pertanto nella gara abbiamo previsto obblighi specifici e criteri premiali per chi garantirà la massima accessibilità, con dotazioni specifiche per i mezzi e sistemi adeguati di assistenza”.

Il bando prevede, infatti, che l’affidatario assicuri la piena efficienza delle dotazioni di bordo, sia sui bus urbani che extraurbani, così come sui mezzi di trasporto marittimi; a titolo esemplificativo, il bando richiede, tra l’altro, che l’accessibilità sia garantita sia sui mezzi che alle fermate e che le attrezzature siano adeguate sia sui mezzi già in dotazione che sui mezzi di nuovo acquisto, prevedendo per questi ultimi dei requisiti specifici. Viene inoltre richiesto di dotare i mezzi di trasporto di dispositivi o tecnologie utili ad assicurare l’accessibilità anche ai disabili visivi e uditivi.

Le disposizioni sono state condivise con la Consulta regionale dei disabili, che per il tramite del suo presidente Vincenzo Zoccano ha espresso apprezzamento per i contenuti della gara, nella quale si prevede che l’affidatario assicuri la partecipazione e la piena collaborazione ad incontri periodici con il CRIBA (Centro Regionale di Informazione sulle Barriere Architettoniche), braccio operativo della Consulta, al fine di valutare costantemente lo stato di accessibilità dei mezzi e delle infrastrutture e le eventuali azioni migliorative