Ferrara: il Comune aderisce alla Settimana Europea della Mobilità sostenibile. Tanti gli appuntamenti

Ferrara, 11 SET – Si è svolta questa mattina, venerdì 11 settembre nella sala degli Arazzi della residenza municipale, la conferenza stampa di presentazione delle iniziative in programma nella nostra città dal 16 al 22 settembre in occasione della “Settimana Europea della Mobilità sostenibile”.

Per illustrare il calendario degli appuntamenti ai giornalisti sono intervenuti gli assessori comunali alla Mobilità Aldo Modonesi e all’Ambiente Caterina Ferri, l’Amministratore Unico dell’Agenzia per la Mobilità di Ferrara Giuseppe Ruzziconi, il presidente di FIAB Ferrara Stefano Diegoli, Elisabetta Martinelli (Centro Idea del Comune) e Monica Zanarini (Unità Operativa Mobilità). Nel corso dell’incontro è stata presentata anche l’esposizione allestita nel Salone d’Onore (Palazzo Municipale) dei lavori realizzati dagli studenti delle scuole ferraresi e una mostra fotografica di Giuseppe Fornaro dal titolo “MUSE. Donne e bicicletta”.

Settimana Europea della Mobilità Sostenibile 2015

Pagina internet http://servizi.comune.fe.it/index.phtml?id=4373

Il Comune di Ferrara aderisce all’edizione 2015 della “Settimana Europea della Mobilità Sostenibile”, condividendone gli obiettivi e promuovendo la partecipazione attiva dei cittadini.
La prossima edizione dell’evento sarà caratterizzata dalla ‘fusione’ con un’altra iniziativa promossa dalla Commissione Europea e inerente il tema della mobilità sostenibile: la campagna “Do The Right Mix”.

Per celebrare la fusione della Settimana della Mobilità con l’iniziativa “Do The Right Mix”, lo slogan scelto per l’edizione 2015 della European Mobility Week, che come al solito si terrà dal 16 al 22 settembre prossimi, è “Choose. Change. Combine”. L’idea di fondo è quella di incoraggiare i cittadini europei a un ripensamento della gamma di opzioni di trasporto disponibili, scegliendo il modo giusto per spostarsi, e invitandoli a combinare tra loro i differenti mezzi di trasporto, adottando quindi delle soluzioni che possono comportare risparmi di tempo e di denaro negli spostamenti urbani.

INTERVENTI DEL COMUNE DI FERRARA A FAVORE DELLA MOBILITA’

Zone ’30: istituzione di zone a velocità limitata a 30 km/h in tutta l’area disciplinata a traffico limitato (ZTL) e in alcuni quartieri della città a forte carattere residenziale, caratterizzati dalla presenza di alcuni plessi scolastici e serviti da strade urbane locali interne al centro abitato di Ferrara.

Chiusura ZTL: Interventi di modifica di alcuni sensi di circolazione all’interno della zona a traffico limitato, a completamento del progetto varchi elettronici, con l’obiettivo di garantire il rispetto della regolamentazione all’interno di tale area, visto che il numero di varchi elettronici installati non copre tutti gli accessi alla ztl.

Interventi di riduzione della velocità veicolare in corrispondenza di scuole e altri edifici di aggregazione: l’Amministrazione già da alcuni anni mette in bilancio delle risorse per risolvere punti di conflitto pedonale-ciclabile-veicolare in particolare presso scuole o edifici di aggregazione con l’intento di favorire la mobilità ciclabile e pedonale.

Misure volte a favorire la mobilità elettrica
– Adesione ai protocolli di intesa promossi dalla Regione Emilia Romagna per favorire l’accesso e la sosta nella ZTL per i veicoli elettrici,

– installazione sul territorio comunale di 5 colonnine di ricarica per veicoli elettrici ad uso dei cittadini;

– rinnovo del parco veicoli in uso all’Amministrazione comunale con veicoli elettrici: in particolare verranno a breve sostituiti autocarri in uso al Settore Opere Pubbliche ormai vetusti e non rispondenti ai criteri di tipo ambientale per quanto attiene le immissioni con veicoli elettrici. Verrà integrato il parco dei veicoli da destinare agli spostamenti di Servizio con i quadricicli elettrici pesanti (motoveicoli).

Interventi a favore della mobilità ciclabile

– Mi Muovo- Bike sharing: Implementazione del sistema integrato di “bike sharing” che consente, come servizio aggiuntivo a pagamento, l’utilizzo della bicicletta esclusivamente a chi è in possesso di un titolo di viaggio ” Mi Muovo” (sistema di tariffazione integrata che, una volta a regime, consentirà l’utilizzo di un solo titolo di viaggio per tutti gli spostamenti regionali, sia con il treno che con l’autobus, urbano o extraurbano). A Ferrara sono presenti 90 biciclette, suddivise su 9 postazioni.

– e-Bike 0: il Comune di Ferrara sta partecipando alla sperimentazione promossa dal Ministero dell’Ambiente del prototipo di bicicletta a pedalata assistita ad alto rendimento e ad emissioni zero sviluppato da Ducati Energia. Poiché le sedi del Comune sono dislocate presso più edifici, posizionati in varie parti della città, in questo modo si fa fronte alla necessità di spostamento tra le varie sedi di lavoro nonché, per i dipendenti degli uffici tecnici, alla necessità di visite nei cantieri, sopralluoghi tecnici, ecc. Il progetto e-Bike 0 ha pertanto la finalità di utilizzare le biciclette a pedalata assistita per motivi di servizio nel caso in cui lo spostamento sia contenuto entro una distanza di qualche chilometro. Sono pertanto state messe a punto 2 postazioni di bike sharing del sistema e-Bike 0 con l’installazione di 2 rastrelliere da 10 biciclette l’una.

– Corsie preferenziali per il TPL il cui transito è consentito anche alle biciclette: progetto sperimentale, visto le particolari condizioni di sezione stradale e di traffico veicolare, in corso di esecuzione con transito consentito alle biciclette nella corsia preferenziale riservata ai mezzi di trasporto pubblico di via Carlo Mayr (tratto via Spronello – via Porta San Pietro), via Porta S. Pietro e via XX Settembre. Ad oggi una soluzione simile è prevista sulla corsia preferenziale di via Giovanni XXIII che però resta nello stesso senso di marcia di tutti gli altri veicoli.

– Realizzazione di piste ciclabili: nel corso del 2015 il Comune di Ferrara ha realizzato due grossi interventi di ricucitura di un percorso ciclo-pedonale che nel suo complesso attraversa i centri abitati di Francolino, Malborghetto di Boara e interessa la zona più densamente abitata della zona est della città di Ferrara. L’intervento si propone di dare una valida alternativa all’utilizzo dell’automobile per gli spostamenti casa-lavoro e casa-scuola, mettendo a disposizione degli utenti intercettati una struttura completamente in sicurezza, e che va a servire attrattori di traffico importanti come le scuole e alcuni ipermercati, inoltre consente alle persone residenti nelle adiacenze della pista ciclabile di poter raggiungere facilmente il luogo di lavoro. La pista ciclabile così realizzata fa parte di un percorso denominato “la grande U ciclabile” che si stacca dalla ciclabile “Destra Po” a ovest di Ferrara, attraversa numerosi siti a valenza turistica (Castello Estense, Cattedrale, Palazzo Municipale, Corso Giovecca) attraversa alcuni centri abitati situati a est di Ferrara e si ricollega alla ciclabile “Destra Po”.

Costi di progetto:

Lotto funzionale 1: Via Mari-Via Caretti-Via Francia 273.685 €

Lotto funzionale 2: Via calzolai-Via Malpasso 776.315 €

(sono compresi i costi di divulgazione che in parte sono stati spesi per l’attraversamento di Via Gramicia-Via Bacchelli che arriva nel sottomura)

Lunghezza pista ciclabile : da Via Mari a Francolino : 9,730 km

+0,265 km Via Malpasso

+0,100 km Via Francia

Estensione della rete ciclabile cittadina a settembre 2015: 162 km di cui 28 cicloturismo su strada

CALENDARIO INIZIATIVE A FERRARA

– Dall’11 al 27 settembre 2015 – Salone d’Onore Residenza Municipale dalle 8.00 alle 19.00 – Piazza Municipale 2, FE

SIAMO NATI PER CAMMINARE – Mostra delle cartoline preparate dai bambini per l’iniziativa “Siamo nati per camminare” – A cura del Centro IDEA del Comune di Ferrara

LA SCHEDA – Il Centro di Educazione alla Sostenibilità IDEA del Comune di Ferrara promuove da alcuni anni la campagna promossa dalla Regione Emilia-Romagna “Siamo nati per camminare” per sensibilizzare famiglie e bambini sulla tematica della mobilità sostenibile. Bambine e bambini hanno inviato nel corso degli anni centinaia di cartoline al Sindaco del Comune di Ferrara per raccontare le loro idee sulla mobilità. “Siamo nati per camminare” è un progetto rivolto ai bambini e ai genitori delle scuole primarie di tutte le città dell’Emilia-Romagna per promuovere la mobilità pedonale e sostenibile, soprattutto sui percorsi casa-scuola e per far conoscere e valorizzare le esperienze locali già in essere realizzate e in corso. Il progetto giunge nel 2015 alla quinta edizione su scala regionale, realizzata in accordo e con la collaborazione delle molte strutture regionali che si occupano di educazione e sicurezza stradale, mobilità sostenibile, ambiente e salute. “Siamo nati per camminare” si integra con altre iniziative regionali quali la campagna “Liberiamo l’aria” e le iniziative di promozione della mobilità sostenibile e del movimento fisico per una vita in salute. Il Centro di educazione alla sostenibilità IDEA ha svolto a livello locale il ruolo di promotore della campagna, che si è sviluppata con il protagonismo dei bambini e il coinvolgimento delle famiglie.

DONNE E BICICLETTA – Mostra fotografica

M multiculturalità, U universalità, S sensualità, E emancipazione – Un percorso per immagini sul rapporto donne e bicicletta. MUSE ispiratrici di questo progetto, ma anche acronimo, che giocando con le parole, condensa le varie declinazioni di tale rapporto. A cura di Fiab Ferrara – Foto di Giuseppe Fornaro – Stampa foto a cura di Antonello Stegani.

LA SCHEDA – MUSE non è solo un sostantivo che indica le dee ispiratrici di questo progetto fotografico, ma è un acronimo che sta per multiculturalità, universalità, sensualità, emancipazione. In trentuno scatti sono stati congelati attimi di quella realtà quotidiana fatta di gesti semplici che ci passa sotto gli occhi cercando di cogliere i quattro termini che compongono l’acronimo MUSE e di raccontare così il rapporto tra le donne e la bicicletta. Così la multiculturalità la si può incontrare nella donna musulmana velata con la sua bici a mano, così come in due giovani donne figlie di immigrati, ma nate in Italia e nostre concittadine. Si sa che della bici si può fare un uso universale: serve per andare al lavoro, a scuola, per trasportare la spesa, per trasportare i bambini, per fare cicloturismo, fare shopping. In questo ho cercato di cogliere lo sforzo e l’impegno delle donne nei vari usi della bicicletta.

Sulla sensualità c’è poco da dire. Una donna in bicicletta è la personificazione della sensualità, mentre un uomo in bici e solo un uomo in bici. Dio quando creò la donna, già sapeva che lei un giorno avrebbe inforcato una bicicletta. Infine l’emancipazione. Storicamente la bici è stata il primo mezzo che ha consentito alla donna libertà autonoma di movimento. Ancora oggi, in alcuni paesi dove l’uso della bici da parte delle donne è considerato un tabù, la bici è un mezzo di emancipazione, ma lo è anche in quei paesi dove la povertà è un dato di fatto e spesso è l’unico mezzo che consente alle donne di accedere all’istruzione per recarsi nella scuola più vicina. Senza considerare il contributo dato dalle donne in bicicletta nella nostra lotta di liberazione e quindi di emancipazione dalla dittatura fascista. Tra le foto in mostra, a quindici anni dalla morte del grande maestro, una ha per titolo “Omaggio a Giorgio Bassani, ‘Il giardino dei Finzi Contini'”. (Giuseppe Fornaro)

– giovedì 17 settembre 2015 dalle 6 alle 10

GIRETTO D’ITALIA – organizzato da Legambiente e VeloLovecon la collaborazione di Euromobility. Iniziativa tesa a monitorare gli spostamenti casa-lavoro effettuati esclusivamente tramite la bicicletta con l’obiettivo di promuovere la ciclabilità. Per due ore, nella fascia oraria compresa tra le 6.00 e le 10.00 del mattino del 17 settembre, verranno organizzati i conteggi delle bici dei lavoratori in transito. I check-point saranno posizionati nelle immediate vicinanze di aziende ed Enti cittadini (Comune, Provincia, Università di Ferrara, Polo Chimico Industriale). A cura del Comune di Ferrara in collaborazione con Agenzia della Mobilità

– venerdì 18 settembre 2015

Sala Arengo ore 17.30 Piazza Municipale 2, FE

IN BICI DA FERRARA A CAPO NORD – Trenta giorni pedalando per dieci Stati dall’Italia a Capo Nord. Il viaggio raccontato dalla protagonista, la ferrarese Ilaria Corli.

– sabato 19 settembre 2015

Ore 10:30 ritrovo in Via Malpasso

Ore 12:00 arrivo con ristoro al Parchetto dello Storione a Francolino (FE)

CICLABILE VIA CALZOLAI – VIA POMPOSA

Inaugurazione del nuovo tratto di pista ciclabile che collega via Pomposa con via Calzolai.

Ritrovo in via Malpasso, si percorreranno in bicicletta i nuovi tratti delle piste ciclabili fino realizzati nella zona Est della città a raggiungere il Parchetto dello Storione a Francolino, dove è stata installata una pompa pubblica. Piccolo buffet ristoro a cura della Proloco di Francolino.

A cura dell’Assessorato alla Mobilità del Comune di Ferrara in collaborazione con Agenzia della Mobilità (vedi Bike Map  – file scaricabile in fondo alla pagina)

– domenica 20 settembre 2015

Piazza Ariostea – ritrovo ore 15.30

BIKE PRIDE – Bike Pride è una parata, una pedalata ‘dolce’ adatta a tutti. Si scende in strada il 20 settembre durante la settimana della mobilità, per dimostrare che gli amanti della bicicletta sono tanti, ma non solo; quest’anno infatti il tema è il “bike to work” e la bicicletta intesa come mezzo di trasporto principale a tutti gli effetti.

– lunedì 21 settembre 2015

Sala del Verone (ex caffetteria) – Castello Estense

Ore 9.30 – Convegno “PARLIAMO DI TRASPORTO PUBBLICO: dal presidio locale ai temi nazionali”

Interverranno: il Vice Ministro Riccardo Nencini, l’Assessore Regionale Raffaele Donini, il Sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani, il Sindaco di Bologna Virginio Merola e Guido del Mese Direttore di ASSTRA (Associazione Nazionale delle aziende di trasporto).

A cura dell’Agenzia della Mobilità

Maggiori informazioni sulla Settimana Europea della Mobilità e alla campagna Do The Right Mix è possibile visitare i seguenti siti

Ministero dell’Ambiente – www.mobilityweek.eu e http://dotherightmix.eu/
– See more at: http://www.cronacacomune.it/notizie/26568/la-settimana-europea-della-mobilita-sostenibile-2015.html#sthash.sFubdlRA.dpuf