Enjoy, il car sharing free floating, vince il premio Impresa Ambiente. 228 le candidature pervenute

Roma, 16 APR – C’è il car sharing di Eni tra i vincitori della settima edizione del premio Impresa Ambiente organizzato dalla Camera di commercio di Roma, in collaborazione con Unioncamere ed il Ministero dell ambiente, la cui cerimonia di premiazione si è svolta questa mattina a Roma nella sala del Tempio di Adriano.

“L’azienda – dicono le motivazioni del primo premio – ha dimostrato di aver sviluppato un servizio di car sharing di nuova concezione, denominato a “free floating” che – diversamente dal car sharing “tradizionale”, nel quale è necessario prenotare l’auto in anticipo e riportarla nello stesso parcheggio da cui si è prelevata – permette l’utilizzo libero.

E’ possibile quindi – prosegue la motivazione – decidere di prendere l’auto in qualsiasi momento, utilizzarla per il tempo che si vuole, per poi lasciarla dove risulta più comodo, all’interno dell’area di copertura”.

La giuria del premio ha selezionato i vincitori tra le 228 candidature pervenute, record assoluto di tutte le edizioni.

Diviso in quattro categorie, miglior gestione, miglior prodotto, miglior processo/tecnologia, miglior cooperazione internazionale, consente alle aziende vincitrici di partecipare alla successiva edizione dell’European Business Awards for the Environment, promosso dalla Commissione europea.

Oltre ad Eni, per Eni Enjoy, sono stati premiati la Carlsberg Italia Spa di Lainate, la Brebey società Coop di Decimomannu per il progetto “Tecnolana – Innovazione ed ecologia per un futuro sostenibile”, Ikea Italia Retail di Carugate per il progetto Better Cotton Initiative.

Il premio speciale giovane imprenditore è stato attribuito a Camilla Masala di Novara, per il progetto “Pupulito” Piattaforma di servizi rivolti alle famiglie e agli asili Nido volto ad incentivare l’uso di pannolini lavabili.