Emilia Romagna: vetri rotti ed estintori svuotati. Ancora atti vandalici sui regionali

Bologna, 26 GEN – Due carrozze in officina e meno posti a sedere per i passeggeri.

E’ il risultato dei tre atti vandalici commessi ai danni di altrettanti treni regionali.

Gli episodi, di cui non è stato possibile individuare i responsabili, sono accaduti tutti nella tarda serata di sabato e hanno coinvolto i Regionali 2919 Bologna – Rimini, 2889 Genova – Rimini e 2289 Parma – Bologna.

Nei primi due casi, riscontrati in arrivo nella stazione di Rimini, i vandali hanno scaricato l’estintore di bordo all’interno di due vetture, rendendole inutilizzabili. L’intervento degli operatori della ditta di pulizie ha consentito di recuperare una delle carrozze, mentre per l`altra è stato necessario l’invio in officina.

Inviata in officina anche una vettura del terzo treno vandalizzato, a causa della rottura di ben quattro finestrini.

Conseguenza, oltre ai danni economici per Trenitalia che sporgerà denuncia, un numero di posti a sedere inferiore al previsto sulle corse che oggi sono state effettuate dai treni coinvolti.

Infine, questa mattina, la presenza di circa 60 passeggeri sprovvisti di biglietto a bordo del Regionale 2064 (Ancona – Piacenza) ha reso necessario l’intervento a Forlì della Polizia Ferroviaria. Il treno è ripartito con circa a 30 minuti di ritardo.