15 dicembre 2018

E-Vai 3.0: Comune di Varese e Ferrovie nord insieme per la mobilità sostenibile

E-Vai 3.0

Varese, 14 MAR – L’amministrazione comunale di Varese punta sulla mobilità sostenibile. La Giunta ha infatti dato il via libera alla richiesta della Società FN Mobilità Sostenibile S.r.l. per l’utilizzo di 8 stalli di sosta all’interno di piazzale Trento da attrezzarsi con colonnine idonee alla ricarica elettrica delle auto.
Si tratta di un innovativo servizio di car sharing destinato a pendolari, enti pubblici e aziende che prevede l’utilizzo condiviso tra questi soggetti di un veicolo elettrico di ultima generazione in fasce orarie diverse ecompatibili tra loro. Tutto questo è E-Vai 3.0 iniziativa che FN Mobilità Sostenibile (azienda del Gruppo FNM), in collaborazione con Enel, propone ai cittadini e alle istituzioni o alle imprese private che operano in prossimità delle stazioni di Ferrovienord.
IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO – Ecco un esempio di come funziona il servizio (gli orari qui riportati sono solamente indicativi e saranno flessibili). Un pendolare esce di casa alle 7.30 di mattina dal lunedì al venerdì, lascia l’auto elettrica presso un parcheggio gratuito riservato in stazione entro le 8, prende il treno per andare a lavorare e riprende la stessa auto dopo le 18. In queste ore però il veicolo non sta fermo; viene utilizzato da un’azienda o da un ente pubblico per le sue necessità e parcheggiato nuovamente in stazione in tempo per essere ripreso dal pendolare che deve tornate a casa. Il sabato e la domenica il pendolare potrà utilizzare l’auto liberamente.
“Questo sistema di car sharing per Varese può davvero essere un primo passo verso un progetto più ampio di mobilità sostenibile – dichiara Dino De Simone, assessore all’Ambiente – La mobilità elettrica è il futuro e dobbiamo andare verso questa direzione. Un passo importante in questo senso è il progetto che abbiamo previsto all’interno del piano della sosta per la gratuità sugli stalli blu riservata alle auto elettriche e alle ibride. Inoltre, nel Piano della mobilità generale che stiamo studiando inseriremo anche un progetto per l’installazione di colonnine elettriche per la ricarica delle automobili in tutta la città”.
TEMPI E LUOGHI – Il servizio partirà in via sperimentale da aprile 2017 a Varese. Ci saranno 6 posteggi dedicati e 3 colonnine di ricarica per i veicoli elettrici che saranno assegnati ai pendolari e che verranno condivisi con le aziende che decideranno di aderire all’iniziativa.
VANTAGGI PER I PENDOLARI – L’utilizzo dell’auto da parte di un singolo pendolare avrà un costo mensiledi 280 euro che risulta estremamente conveniente considerando che comprende:
– Un veicolo 100% elettrico di nuova generazione sempre disponibile nel fine settimana e fuori dagli orari di lavoro
– L’installazione di una box station (presa di ricarica) a casa
– Ricariche illimitate alla vettura (non ci sarà nessun costo aggiuntivo per l’energia elettrica erogata)
– Un parcheggio dedicato in stazione.
Oltre a non dover sostenere costi per il carburante, il pendolare avrà compresi nella tariffa manutenzione del veicolo, tassa di circolazione e assicurazione.
Secondo diverse indagini possedere un auto privata in Italia potrebbe costare tra i 600 e i 700 euro al mese tra prezzo d’acquisto, i costi per il carburante, la manutenzione, l’assicurazione.
“L’iniziativa – spiega il presidente di FNM SpA Andrea Gibelli –intende favorire, con tutti gli strumenti disponibili, l’arrivo in stazione e l’utilizzo del servizio ferroviario. Questo rappresenta uno dei cardini del Piano strategico 2016-2020 del Gruppo. Il nostro obiettivo è sviluppare sempre di più l’intermodalità e l’integrazione tra le diverse tipologie di trasporto sostenibile e favorire un uso più ordinato e sostenibile della mobilità lavorativa, cosi da ridurre il traffico e l’inquinamento”.