Delegazione di Salisburgo studia la mobilità altoatesina. Illustrato il sistema ferroviario

Bolzano, 21 APR – Una delegazione del Land di Salisburgo guidata dall’assessore alla mobilità, Hans Mayr, è stata ricevuta dall’assessore Florian Mussner il quale ha illustrato nel dettaglio il sistema tariffario provinciale ed i dettagli dell’Alto Adige Pass.

L’Alto Adige Pass ed il sistema tariffario adottato dalla mobilità provinciale sono stati al centro di un recente incontro dell’assessore competente, Florian Mussner, con una delegazione del Land di Salisburgo guidata dall’assessore Hans Mayr e composta da rappresentanti dei media, della politica e del settore della mobilità.
Nel corso dell’incontro la delegazione austriaca ha espresso il proprio apprezzamento per il sistema tariffario adottato in Alto Adige ed il relativo Alto Adige Pass che vengono considerati una sorta di esempio adottabile anche dal Land austriaco.
La delegazione è stata particolarmente colpita dalla notevole offerta di trasporto pubblico sia su ruota che su rotaia, dalla forte crescita del numero di utenti registrata negli anni scorsi e dal progetto che sta alla base dell’Alto Adige Pass.
L’assessore Mussner ha sottolineato che l’intero progetto si basa su concetti come la sostenibilità, l’utilizzo di tecnologie all’avanguardia ed eco-compatibili e sulla messa in rete tra loro dei vari elementi che compongono il trasporto pubblico a livello locale.
L’intero progetto è stato quindi illustrato nei dettagli dal direttore della Ripartizione mobilità, Günther Burger. La delegazione salisburghese ha quindi fatto un giro del capoluogo utilizzando uno dei cinque autobus ad idrogeno ed ha visitato il centro per la produzione dell’idrogeno a Bolzano Sud.