Como: con l’orario estivo di ASF autolinee migliora l’accessibilità del trasporto pubblico

Como, 20 MAG – Con l’introduzione dell’orario estivo di ASF Autolinee, in vigore dall’8 giugno 2015, tutti gli autobus di alcune linee del servizio urbano (linee 1, 6, 7 e 11) saranno dotate di pedana manuale (a ribaltina) per l’incarrozzamento delle persone disabili per il periodo giugno – luglio – agosto.

Questa è solo una delle proposte di ASF Autolinee, su sollecitazione dell’Amministrazione Comunale di Como, accettate dalla Consulta Disabili e presentata ieri dall’Amministratore Delegato Annarita Polacchini. Per le linee urbane 4, 5, 8, T3 e per le extraurbane rimarrà attivo il servizio di prenotazione del trasporto disabile come in vigore. Le corse garantite con pedana saranno estese anche all’orario invernale: la dotazione riguarderà 100% delle corse delle linee 5, 6, 7, 8 e 11, l’80% delle corse della linea 1. Il servizio festivo avrà invece una copertura del 100% per tutte queste linee. Anche con l’orario invernale, per le linee 3 e 4 e per le extraurbane sarà attivo il servizio di prenotazione dell’autobus con la pedana. Un’ulteriore novità è l’indicazione sui libretti estivi e invernali delle corse dotate di sistemi per il trasporto dei disabili.

“L’obiettivo dell’azienda è di sostituire tutte le pedane elettriche con le pedane manuali, che garantiscono un funzionamento in qualsiasi condizione, entro la fine del 2015” – ha dichiarato Annarita Polacchini. “Da anni lavoriamo per venire incontro alle esigenze della clientela con disabilità, per garantire a tutti il diritto universale al trasporto pubblico: per questo, abbiamo avviato un percorso con il Comune di Como che oggi tocca solo una delle sue prime tappe. Continueremo a dare la nostra disponibilità a valutare le richieste della Consulta e impegnarci a verificare la fattibilità ed eventualmente procedere con la realizzazione di tutte le agevolazioni che possano favorire il trasporto per le persone con disabilità”.

La copertura delle corse è stata resa possibile grazie agli investimenti dell’azienda negli ultimi anni per dotare di sistemi di incarrozzamento manuali oltre il 75% degli autobus della flotta in servizio al quale si aggiungono anche quelli con sollevatore elettrico. Gli investimenti proseguiranno anche nel corso dell’anno in maniera incrementale: fra settembre ed ottobre 2015 saranno messi in servizio 8 autobus dotati di pedana manuale che andranno a sostituire veicoli con più di quindici anni di anzianità, per un investimento a carico di ASF superiore ai 400 mila euro. L’Assessore Daniela Gerosa commenta: “Ancora molte persone nella nostra città trovano difficoltà nel viaggiare sui mezzi pubblici per ragioni di età, disabilità o mobilità ridotta. Il piano di adeguamenti proposto dall’azienda in collaborazione con l’assessorato alla Mobilità e la Consulta delle persone Disabili si rivolge a loro e porta una piccola rivoluzione con un significativo cambio di prospettiva, puntando verso il 100% di corse attrezzate al trasporto di persone a mobilità ridotta. Resta ancora molta strada da fare ma si tratta di un doveroso passo verso la completa accessibilità del trasporto pubblico urbano.”