Cinque emettitrici self – service di Trenitalia negli Atenei di Venezia, Padova e Verona

Venezia, 2 NOV – Cinque nuove biglietterie self – service di Trenitalia nelle sedi delle Università degli Studi di Venezia, Padova e Verona.

Grazie a una convenzione fra la Direzione Regionale Veneto di Trenitalia e i tre Atenei, sono state installate tre emettitrici a Padova (funzionanti con pos e carte di credito), rispettivamente nel Palazzo del Bo in via VIII Febbraio, nel Complesso di Ingegneria di via Marzolo, 9 e nella sede “ex Fiat” di via Venezia 13. Una emettitrice è stata installata a Mestre (funzionante con banconote, monete, pos e carte di credito) nella sede di via Torino, 155 e un’altra a Verona (funzionante con banconote, monete, pos e carte di credito) nel Polo Zanotto in Viale dell’Università, 4. A breve sarà installata una seconda emettitrice all’Università degli Studi di Verona.

L’acquisto dei biglietti ferroviari diventa quindi sempre più facile, grazie a un piano di installazioni all’interno di Università, centri commerciali e ospedali, anche fuori, quindi, dal classico circuito delle stazioni ferroviarie. Le nuove emettitrici automatiche di Trenitalia, oltre a sostituire nelle stazioni quelle della precedente generazione, trovano così collocazione in alcuni dei luoghi più frequentati delle città. La rete commerciale esterna della Direzione Regionale Veneto di Trenitalia, che già conta su oltre 600 Punti Vendita Terzi e su 450 Agenzie di Viaggio convenzionate, si amplia quindi ulteriormente.

Progettate per funzionare in modalità WI-FI, senza quindi necessità di cablaggio alla rete FS, né di ADSL, ma semplicemente con una chiavetta GPRS, per la loro installazione è sufficiente soltanto una presa elettrica. Possono dunque funzionare in qualunque sito esterno e vendono tutte le tipologie di biglietti, sia della lunga percorrenza, comprese le Frecce, sia della rete regionale.
e nuove biglietterie sono utilizzabili anche per i cambi prenotazione, che avvengono attraverso la semplice lettura del codice a barre del biglietto da cambiare, evitando al cliente qualsiasi inserimento manuale di codici.

Le macchine utilizzano tecnologie innovative che ne semplificano la gestione operativa e ne aumentano la sicurezza contro i furti e, soprattutto, facilitano l’acquisto del biglietto attraverso un menù rapido e intuitivo, guidato da messaggi audio e luci che indicano le operazioni da compiere.