25 aprile 2018

Campania e Trentino: proseguono le attività di antievasione sui treni regionali

controllori trenitalia

Napoli, 23 GEN – Oltre 38mila viaggiatori controllati attraverso verifiche a terra e a bordo di Regionali e metropolitani, 4.500 persone non in regola allontanate prima di salire sul treno.

Sono alcuni numeri dell’attività antievasione condotta nell’ultima settimana da Trenitalia Campania e Protezione Aziendale, con il supporto di un team nazionale di controllori. Una lotta senza tregua contro i “furbetti” per recuperare risorse e migliorare la qualità del viaggio di chi rispetta le regole.

I controlli sono stati eseguiti “a campione”, anche con la collaborazione della Polizia ferroviaria, e intensificati nelle ore di maggiore presenza di viaggiatori, ritenute più a rischio di evasione.L’azione dei pool, costituiti da più persone, oltre a consentire il recupero di risorse finanziarie a beneficio della stragrande maggioranza dei viaggiatori che rispetta le regole, contribuisce a contrastare le aggressioni al personale.

Comprare un biglietto del treno, inoltre, è sempre più facile e veloce. In Campania, oltre agli sportelli tradizionali, sono attive 81 emettitrici automatiche di nuova generazione che si aggiungono ai circa 7.000 punti vendita autorizzati da Trenitalia, consentendo l’acquisto di tutti i titoli di viaggio, dalla corsa semplice all’abbonamento per ogni categoria di treno, dal Regionale al Frecciarossa.

I biglietti per i treni regionali, infine, possono essere acquistati anche on-line dal sito trenitalia.com in pochi rapidi passaggi. Mostrando poi al personale di controllo il file ricevuto sul proprio dispositivo mobile, non è più necessario stamparli. E scaricando l’app Trenitalia è possibile effettuare l’acquisto anche direttamente dal proprio dispositivo portatile, smartphone o tablet, fino a cinque minuti prima della partenza.

Anche in Trentino prosegue l’attività di controllo di Trenitalia sui treni regionali. Le squadre opereranno sui treni della Direzione Provinciale di Trento, sulla linea verso Verona.

L’attività, già avviata con successo negli scorsi mesi in Trentino – Alto Adige e in tutto il territorio nazionale, prevede il coinvolgimento di un pool nazionale di agenti Trenitalia che ogni settimana opera in una diversa realtà regionale in affiancamento a un pool locale che resterà sempre attivo nel proprio territorio. Ogni gruppo è formato da almeno cinque agenti, specificamente professionalizzati, che si muoveranno insieme in stazione e a bordo treno, che verificano il possesso e la regolarità del biglietto o dell’abbonamento. La contemporanea presenza di più agenti renderà più veloci ed efficaci i controlli e servirà da deterrente per le eventuali reazioni aggressive.

L’approccio di Trenitalia al fenomeno dell’evasione, educativo da un lato, con il lancio di messaggi positivi che invitano al rispetto delle regole, e di maggiore rigore e capillarità nei controlli, dall’altro, va a beneficio della stragrande maggioranza dei viaggiatori che paga il biglietto e l’abbonamento, e delle Regioni e Provincie, cui compete l’onere di finanziare il servizio: maggiori risorse consentono di investire di più nel miglioramento del servizio. Infatti, anche con questo recupero di risorse sarà possibile proseguire il percorso di ammodernamento e potenziamento della flotta regionale già avviato da Trenitalia.

Comprare un biglietto ferroviario in Trentino – Alto Adige è sempre più facile e veloce. Oltre ai canali di vendita diretta, vi sono 42 emettitrici automatiche (13 in Provincia di Bolzano e 29 in quella di Trento) che consentono l’acquisto di tutti i titoli di viaggio, dalla corsa semplice all’abbonamento, su ogni categoria di treno, dal Regionale alle Frecce, che si aggiungono agli 836 punti vendita autorizzati da Trenitalia.

Non solo. I biglietti per viaggi con treni regionali, al pari di quelli per le Frecce, possono essere acquistati anche on line dal sito trenitalia.com o tramite l’applicazione Trenitalia direttamente da smartphone e tablet con pochi rapidi passaggi fino a cinque minuti prima della partenza. Mostrando al personale di controllo il file ricevuto sul proprio pc, smartphone o tablet, non sarà nemmeno indispensabile stamparli.