12 dicembre 2017

Campania: a Pozzuoli riapre il cantiere per raddoppio Cumana. De Luca, mantenuto altro impegno

nuovi treni cumana

Napoli, 8 GIU – I lavori erano fermi da 18 anni. Grazie ad una transazione sottoscritta il 28 dicembre 2016 il cantiere a Pozzuoli per il raddoppio della linea Cumana è ripartito. Si tratta di uno dei dodici cantieri riaperti dalla Regione in meno di 4 mesi, per 600 mln di investimenti e centinaia di posti di lavoro.

La riapertura del cantiere è stata ufficializzata oggi dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca che ha sottolineato come quest’opera contribuirà a ridisegnare il centro storico e il porto di Pozzuoli.“Abbiamo mantenuto un altro impegno che avevamo assunto – ha dichiarato il governatore della Campania – vale a dire far ripartire i lavori sulla Cumana, raddoppiare i binari, interrare la linea ferroviaria liberando alcuni chilometri di ferrovia che sono nel cuore della città. A questo intervento si aggiungono il rifacimento della stazione di Pozzuoli e altre opere di grande rilievo: 70 milioni per completare il Rione Terra, più altre decine di milioni di euro per ampliare il porto di Pozzuoli, creando una grande rotatoria e un grande parcheggio. Stiamo davvero cambiando il volto di questa città”.

Tra gli interventi previsti anche un tunnel all’uscita del porto dove verranno convogliati tutti mezzi pesanti che non attraverseranno più la città.

“Pozzuoli diventerà un grande giardino e se oggi questa città è già uno dei maggiori punti di richiamo turistico della regione Campania, provate ad immaginare cosa diventerà tra due anni con il completamento di questa riqualificazione urbanistica”.