Bolzano: per la campagna “No credit” in circolazione 80 bus extraurbani con lo slogan

Bolzano, 28 APR – 80 bus delle linee extraurbane, sui quali per incarico del Dipartimento Mobilità della Provincia sono state montate le vetrofanie con lo slogan “no credit”, circolano da lunedì 27.04 sulle strade altoatesine veicolando il messaggio della nuova campagna di sensibilizzazione contro gli incidenti in moto.

Nuova immagine, nuovo slogan, nuovi interventi strutturali, collaborazione con le Forze dell’Ordine ed il Safety Park. Sono i capisaldi della nuova azione contro gli incidenti in moto “No credit”,
“La velocità non dà tempo, non dà riparo…non dà credito”, questo il nuovo slogan della nuova campagna di sensibilizzazione “No credit 2015” che si abbina alla nuova immagine, un tachimetro con sfondo l’asfalto e la lancetta che indica l’eccesso di velocità fatta a croce color rosso sangue. La campagna è, infatti, incentrata sull’eccesso di velocità, troppo spesso causa di incidenti stradali mortali.
Come fa presente l’assessore provinciale alla mobilità Florian Mussner ogni persona in transito sulle strade è responsabile di come guida, ma la sua responsabilità è anche rispetto alle altre persone. Per tale ragione la campagna avviata di recente si rivolge in particolar modo ai motociclisti, ma anche a tutti gli utenti della strada.
Il messaggio pubblicitario viene divulgato attraverso manifesti e cartelloni, vetrofanie sugli autobus e volantini. Il messaggio è abbinato ad una serie di interventi strutturali: si va dall’installazione di segnaletica adeguata, al miglioramento dell’illuminazione stradale, al risanamento della pavimentazione stradale usurata e danneggiata, nonché al montaggio di guardrail con fascia di protezione per motociclisti. Nel periodo 2014-2015 la messa in sicurezza interessa 2.630 metri di guardrail per 63 tratte in tutta la provincia.
Nel 2015 viene, inoltre, rafforzata la sinergia e la collaudata collaborazione con le Forze dell’Ordine, in particolare con la Polizia Stradale e le Polizie Municipali, per le azioni di sensibilizzazione e per aumentare i controlli. In caso di infrazioni gravi sono vengono comminate anche sanzioni. Tra le azioni vi è il potenziamento della sorveglianza su tratti di strada particolarmente pericolosi e nei giorni di maggior traffico a ridosso delle festività nazionali e dei Paesi confinanti.
La collaborazione con il Safety Park di Vadena continua anche per il 2015: ai motociclisti vengono proposti corsi di sicurezza a condizioni vantaggiose. Il buono per la convenzione è inserito nel volantino informativo che sarà distribuito in tutta la provincia in occasione di benedizioni di moto e raduni motociclistici.