Bolzano: numeri record di utenti del treno nel 2014, 932mila obliterazioni in ottobre

Bolzano, 19 DIC – Sono 932.862 le obliterazioni registrate in ottobre sulle tratte ferroviarie locali. “È nettamente il numero più alto mai registrato in un mese in Alto Adige, la conferma che l’ampia offerta di treni locali viene apprezzata e sempre più utilizzata dagli utenti”, sottolinea l’assessore provinciale alla mobilità Florian Mussner.
Il precedente record, registrato a settembre con 884.935 obliterazioni nelle stazioni ferroviarie locali, è stato polverizzato in ottobre con un aumento di 48mila obliterazioni. Intanto si sta lavorando al prossimo obiettivo, considerato che soprattutto nelle ore di punta la capacità massima di viaggiatori è stata già raggiunta: “Con l’acquisto di nuovi convogli, con l’elettrificazione della linea della Venosta e con altre misure siamo impegnati ad aumentare la capacità e a gestire in modo ancora più efficiente la circolazione”, ricorda l’assessore Mussner.
Dopo che già negli ultimi anni l’ampliamento dei collegamenti ferroviari ha comportato un notevole incremento dei viaggiatori, nel 2014 si è registrato un ulteriore +7% complessivo rispetto al 2013: nel dettaglio, +15% in Pusteria, +14% sulla linea per Merano, +11% in val d’Isarco e +4% in Bassa Atesina. In val Venosta il numero degli utenti è rimasto invariato malgrado nei mesi estivi e autunnali diversi convogli non siano stati a disposizione causa gli interventi straordinari di controllo e manutenzione.
Nuovi record sono stati registrati anche nelle obliterazioni nelle singole stazioni ferroviarie: a Bolzano 206mila in ottobre (che salgono a 230mila con le fermate di Bolzano sud e Casanova), a Merano oltre 88mila (102mila con Maia Bassa), a Bressanone 66mila e a Brunico oltre 47mila obliterazioni. Partenza fulminante anche per la fermata ferroviaria di Brunico nord, che dopo un anno dall’entrata in esercizio conta già su oltre 19mila viaggiatori al mese.