Bolzano: auto elettriche e carsharing anche per personale provinciale

Bolzano, 2 APR – La Giunta lavora per consolidare l’Alto Adige come regione modello nella mobilità sostenibile e ha dato via libera alla proposta dell’assessore Florian Mussner di offrire ai dipendenti provinciali possibilità di ricarica per auto elettriche e carsharing nonché di convertire parte del parco macchine provinciale in auto alimentate con energia alternativa.

Mobilità elettrica e ciclabile nonché iniziative quali la tecnologia a idrogeno per i mezzi pubblici sono alcune delle misure prioritarie della Provincia di Bolzano per consolidare e sviluppare il concetto di mobilità verde in Alto Adige.
“Per diventare una regione modello nella mobilità alpina sostenibile è necessario che anche l’Amministrazione pubblica dia il buon esempio”, sottolinea l’assessore provinciale Mussner.
Sono tre le nuove misure che Mussner ha individuato, ad esempio offrendo al personale provinciale la possibilità di ricaricare i veicoli elettrici in prossimità della sede di lavoro riservando a tale scopo il 5 per cento dei parcheggio di proprietà della Provincia. Inoltre si vuole dotare una parte del parco macchine provinciale di auto elettriche o cosiddette ibride plug in con ricarica elettrica esterna e di veicoli alimentati ad idrogeno. Negli spostamenti di servizio che comportano brevi tragitti potranno essere maggiormente impiegate bici elettriche e scooter elettrici.
Per ridurre l’utilizzo dei veicoli privati e ridurre il fabbisogno di superficie per i posti macchina si intende infine rendere più attrattivo il carsharing per i dipendenti pubblici. Allo scopo la Provincia valuta una possibile adesione alla cooperativa Carsharing per gli spostamenti di servizio. “In tal modo non solo è garantito un significativo risparmio sui costi, ma si contribuisce alla tutela ambientale”, conclude Mussner.