22 settembre 2019

Bari: definite le modifiche al progetto della pista ciclabile di via Re David. Recepite alcune istanze

pista-ciclabile

Bari, 10 FEB – L’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso rende noto che si è svolto questa mattina, presso gli uffici dell’assessorato, un incontro tecnico alla presenza del direttore dei lavori esterno, Vincenzo de Luise, e del RUP del procedimento, Fabrizio Trotta, nel corso del quale sono stati messi a punto gli ultimi dettagli tecnici delle modifiche al progetto della pista ciclabile che sarà realizzata lungo via Re David.
Le variazioni concordate recepiscono le indicazioni dei residenti e dei commercianti della zona, in particolare quelle relative al mantenimento di un numero significativo di posti auto, non previsti nel progetto originario. Resta dunque confermata la pista ciclabile bidirezionale che sarà realizzata con un tratto di allargamento del marciapiede che sarà reso promiscuo – utilizzabile sia dai pedoni sia dai ciclisti – di larghezza mai inferiore ai tre metri (2,5 è il minimo previsto per legge per la ciclabile bidirezionale). Accanto a questo marciapiede saranno disponibili circa 40 posti d’auto in linea, sul lato della recinzione del Politecnico, a garanzia di una capacità di parcheggio non dissimile da quella attuale.
L’unico tratto di marciapiede, di circa 15 metri, sul quale non sarà garantito il parcheggio è quello in corrispondenza della fermata dell’autobus, che sarà allargato secondo il modello bulbouts per consentire a chi attende l’autobus, o è in procinto di scendere o salire dai bus, di poterlo fare in una zona protetta non attraversata dai ciclisti.
“Questa soluzione – commenta Giuseppe Galasso – contempera le diverse esigenze rappresentate: i ciclisti potranno disporre di una pista ciclabile bidirezionale, i residenti e i commercianti vedranno salva la quasi totalità dei parcheggi, senza trascurare che con le modifiche concordate riusciremo ad ottimizzare gli spazi a disposizione sulla strada, mantenendo la percorrenza nei due sensi di marcia, con ciascuna corsia da tre metri e mezzo per il transito degli autobus, e una fascia di parcheggio da due metri. Nei prossimi giorni l’architetto de Luise ci consegnerà l’ultima versione della planimetria della zona interessata, che condivideremo con tutti i cittadini. A ridosso degli attraversamenti pedonali, muniti di rampe per disabili, saranno allocati dei posti auto riservati alle persone con disabilità”.
Il tratto ciclabile di via Re David è parte della nuova pista ciclabile che collegherà viale Giuseppe Di Vittorio (nello spartitraffico centrale), via Re David e via Guido De Ruggiero per un importo complessivo di circa 300mila euro.
L’itinerario si svilupperà lungo 840 metri, di cui 230 metri su via De Ruggiero, 280 metri su via De Vittorio e 330 metri su via Re David, e consentirà di collegare direttamente l’area universitaria del Politecnico e del Campus universitario con la pista ciclabile di viale Della Repubblica.