AV/AC Napoli-Bari: entro ottobre 2015 al via i cantieri. Costo dell’opera 6 miliardi di euro

Napoli, 16 DIC – Partiranno entro ottobre 2015 i cantieri per la realizzazione della tratta ferroviaria Apice – Orsara, linea Alta Velocità/Alta Capacità Napoli – Bari.

L’annuncio è stato dato nel corso del tavolo tecnico organizzato da FS Italiane a Grottaminarda (Avellino), alla presenza dei Presidenti delle Regioni Campania e Puglia Stefano Caldoro e Nichi Vendola.

Durante l’incontro l’AD di FS Italiane Michele Mario Elia – nominato dal Governo Commissario per la realizzazione dell’opera – ha posto l’accento sulla “rinata attenzione nei confronti del Mezzogiorno attraverso infrastrutture che Ferrovie dello Stato Italiane ha sempre sostenuto. La Napoli – Bari, insieme alla Salerno – Reggio Calabria e al collegamento Messina – Catania – Palermo, ha detto Elia, costituiscono un chiaro segnale in questa direzione”.

Il top manager ha dunque illustrato la tempistica dei lavori: entro ottobre 2015 saranno operativi i cantieri delle attività provvisorie, a cominciare da viabilità e cantieristica, quindi nei successivi due anni l’appalto delle opere definitive con l’avvio nel 2016 dei cantieri veri e propri. Nel suo intervento, l’AD di FS Italiane ha manifestato la necessità del continuo confronto con gli Enti locali interessati.

Soddisfazione in proposito è stata espressa dai due Governatori Caldoro e Vendola, che hanno sottolineato l’importanza del lavoro comune svolto dalle Regioni Campania e Puglia.

La Napoli – Bari costerà complessivamente sei miliardi, di cui tre già stanziati. A regime la linea sarà percorribile in due ore. Tre ore per arrivare da Bari a Roma.