Atv e Saia Trasporti fanno squadra: si ampliano le opportunità per muoversi sul Lago di Garda

Verona, 17 AGO – Si ampliano le opportunità per muoversi sul Lago di Garda con i mezzi pubblici, grazie al gioco di squadra tra società di trasporto pubblico e operatori turistici.

In occasione di questa stagione estiva è infatti partito il potenziamento dei collegamenti tra le località rivierasche veronesi e bresciane – in particolare tra Peschiera e Sirmione – messo in campo grazie alla sinergia tra Atv di Verona e Saia Trasporti di Brescia e subito molto apprezzato dalla clientela turistica. Le corse della linea LN026 di Saia Trasporti hanno dunque visto l’intensificazione della frequenza, collegando Sirmione e Peschiera ogni 30 minuti. L’orario è stato studiato in modo da assicurare a Peschiera la coincidenza, ogni ora, con la linea 183 di Atv, che collega tutte le località della sponda veronese fino a Malcesine, con possibilità di raggiungere anche Riva del Garda, grazie al cambio bus in coincidenza a Garda.

Viene così ampliata e completata l’offerta integrata di trasporto lungo tutta la Riviera orientale (indipendentemente dall’operatore che effettua il servizio) offrendo ai turisti la possibilità di visitare le località più rinomate del Lago servendosi dei mezzi pubblici e lasciando le auto in garage.

Ulteriore vantaggio dell’integrazione dei servizi riguarda i viaggiatori che utilizzano i “pass” di Saia e Atv, abbonamenti validi 1, 3 o 7 giorni. I pass di Atv infatti consentono l’accesso anche ai bus della LN026 fino a Sirmione, mentre i possessori dei pass di Saia possono viaggiare liberamente anche sulla linea 183 di Atv, nel tratto Peschiera-Garda.
“Si tratta di un passo in avanti storico – commenta il presidente di Atv, Massimo Bettarello – che vede per la prima volta due aziende impegnate a costruire sinergie e superare limitazioni nella fruizione dei servizi, spesso dovuti a competenze amministrative di Province e Regioni diverse per ambiti territoriali che certamente non corrispondono  alle esigenze di spostamento di un qualsiasi turista o visitatore. L’importanza di contare su una rete integrata dei mezzi pubblici sul Garda è stata subito colta nel mondo degli operatori turistici: l’intensificazione del servizio sulla Sirmione-Peschiera è infatti sostenuta con un contributo economico da un operatore di primo piano come Gardaland”.

Un segnale di attenzione concreto e importante, che traduce sul campo le positive considerazioni uscite dal Convegno di Peschiera intitolato “Può esistere una diversa mobilità sul lago di Garda?” organizzato da Atv, proprio in collaborazione con Gardaland, lo scorso febbraio.
“L’obiettivo del convegno – sottolinea il direttore generale di ATV, Stefano Zaninelli – era quello di stimolare un confronto sulla necessità di mettere in campo un trasporto pubblico efficiente e funzionalmente integrato – nelle sue diverse componenti aerea, ferroviaria, autobus e navigazione – per migliorare la vivibilità e l’attrattività di tutto il bacino del Benaco. I primi frutti del seme gettato dal Convegno di febbraio sono dunque arrivati, ed i risultati concreti offerti dalla sinergia tra Atv e Saia Trasporti sono destinati sicuramente ad aprire ulteriori prospettive per lo sviluppo dell’integrazione dei trasporti pubblici sul Garda”.