21 ottobre 2017

Atac, scoperto rivenditore di biglietti rubati. Risultato di articolata strategia di controllo

riorganizzazione atac

Roma, 6 OTT – “Nell’ambito della politica di tolleranza zero contro ogni forma di illegalità promossa dalla nuova gestione di Atac, il settore Ispettivo e Antifrode dell’azienda ha svolto un’importante operazione in collaborazione con il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma che ha condotto alla scoperta di un esercizio commerciale che vendeva biglietti Atac rubati. L’azione è uno dei risultati dell’articolata strategia di controllo e prevenzione di comportamenti fraudolenti che l’azienda ha messo in campo a tutela del proprio patrimonio ma anche dei cittadini e dei turisti, che da tali comportamenti rischiano di subire danni. In questo caso acquistando biglietti che poi non risultano attivi”.

Lo scrive in una nota la stessa Atac che aggiunge: “Il personale Atac, mentre svolgeva i monitoraggi quotidiani lungo la rete di trasporto, ha individuato e segnalato al servizio Antifrode interno alcuni biglietti che erano stati inseriti nella blacklist, il sistema aziendale che raccoglie gli alert sui titoli di viaggio sospetti, perché risultati rubati. E’ stato informato a stretto giro il Servizio Ispettivo Atac, che, con la collaborazione della sicurezza aziendale, ha subito identificato il rivenditore responsabile. Quindi l’azienda si è rivolta alla Guardia di Finanza che, intervenuta prontamente sul posto, ha permesso di recuperare ulteriori biglietti rubati prima che fossero immessi sul mercato e denunciare l’esercente.“Il rispetto delle regole e della legalità è uno dei pilastri su cui basare il risanamento e rilancio di Atac – ha dichiarato il Presidente Paolo Simioni – ma soprattutto è un dovere nei confronti dei cittadini. Saremo inflessibili nel perseguire qualsiasi comportamento illecito. Ringrazio la Guardia di Finanza per la collaborazione, fondamentale per il buon esito dell’operazione”.